sabato 30 agosto 2008

  • Allora,oggi mi sono alzata decisamente di buon umore,sarà per la scorpacciata di torta al cioccolato fatta ieri sera

  • (ho compiuto 19 anni,e ho bevuto un bicchierino...(beh,più di uno)alla resurrezione della laicità dello stato).

  • E quindi,siccome mi sono alzata di buon umore,sono particolarmente propensa a mettermi a provare a scrivere una triste analisi di come potrebbe essere il futuro grazie ai finanziamenti che da ogni parte(in Italia) vengono elargiti alla chiesa cattolica.

  • Non sò quale sarà il risultato,magari un delirio:

  • In caso tenete conto però dei bicchierini a cui alludevo prima :-)

  • Allora,oggi lo stato Italiano elargisce alla Chiesa cattolica finanziamenti per circa 9 miliardi di euro l'anno,tramite

  • un metodo truffaldino di ripartizione dell 8X1000,

  • I finanziamenti regionali alle diocesi,

  • L'esenzione ICI e IRPEF da tutti gli immobili,anche quelli volti a finalità commerciali

  • tramite i finanziamenti agli ospedali cattolici,

  • Gli stipendi agli insegnanti di religione(scelti dal vescovo)

  • Il pagamento dei servizi primari,ad esempio quelli idrici,come stabilito dalla finanziaria 2005(Prodi ma che mi combini,avevo avuto fiducia in te...)

  • Ecc ecc ecc

  • Al contempo il Vaticano,in barba agli accordi concordatari,continua a interferire nella vita politica Italiana,ostacolando i passi avanti sul campo dei diritti civili.

  • Nello stesso contempo,l'Italia si impoverisce sempre più,il debito pubblico sale,

  • Il prezzo dei beni di prima necessita sale,

  • Gli stipendi inversamente scendono.

  • Le tasse salgono nonostante qualcuno prometta ogni tanto di abbassarle

  • non c'è lavoro per i giovani,e quando c'è è un lavoro da servo e da precario

  • il sistema scolastico non è al pari della media degli altri paesi Europei

  • il PIL è fermo,quando non scende,ed è stato già superato da paesi che fino a qualche anno fà si trovavano in condizioni ben peggiori,come la Spagna,

  • risollevata su tutti i fronti negli ultimi anni da un superbo Josè Luis Rodriguez Zapatero che,ahimè,noi oggi in Italia possiamo soltanto sognare sperando di non svegliarci mai.

  • Crisi economica dalla quale sarebbe estremamente difficile uscire,a meno che...

  • A meno che non si ricorra,anziché all'aiuto dell'Unione Europea,all'aiuto di uno staterello di mezzo chilometro quadrato,confinante con la capitale Italiana,e che non avrebbe problemi a risollevare l'economia del paese,essendo lo stato più' ricco fino all'osso del mondo.

  • In cambio di una svendita della democrazia e dell leggi scomode alla sensibilità dello staterello ovviamente.

  • Ma chi di noi può' immaginare che il politico medio Italiano se ne farebbe scrupolo?

  • Quindi ci sarebbe da aspettarsi nell'ordine;

  • 1 Dapprima,per tenere buoni gli animi,la semplice modifica,poi la progressiva restrizione,fino alla cancellazione totale della legge 194 sul diritto all'aborto.

  • 2 Dapprima restrizione,dopo cancellazione della legge sul divorzio,con a scusa che dopo i bambini crescono atei e comunisti magari.

  • 3 Ritorno della religione cattolica registrata come religione di stato.

  • 4 Ostacoli alla ricerca scientifica,ci sono pure oggi,pero' aumenterebbero.

  • 5 Progressivo ritorno a una società regolata dai valori cattolici.

  • 6 Progressivo ritorno del potere temporale della santità di turno.

  • 7 Introduzione di reati quali l'adulterio,la libera espressione della sessualità,gli atti definiti contro natura dalla tradizione cattolica.

  • 8 Progressivo ritorno alla famiglia patriarcale,con la scusa di tenere unite le famiglie.

  • 9 Impedimenti alle donne con aspirazioni di carriera lavorativa,specie se codese aspirazioni le portano lontano dal "compito" di figliare come delle coniglie cretine per mandare figli al macello per la patria o in seminario.

  • 10 Sanzioni e esposizione a pubblico biasimo per i single,per le coppie che decidano di non avere figli,per i conviventi.

  • 11 Resa illegale la vendita di condom e ogni mezzo che aiuti gli esseri umani ad essere felici andando contro la "regole della natura".

  • Potrei continuare?certo,pero'inizio ad avere freddo,e anche a sentire un leggero dolore dalle parti del fegato,forse sta producendo troppa bile.

  • Tutto questo sembra assurdo;sembra,ma potrebbe non esserlo.

  • Qui' rischiamo tutti di ritrovarci nel 2300 con di nuovo i roghi accesi in piazza.

  • Il Vaticano ha il potere di ridurci tutti a un porcaio;accumula oro da troppo tempo,dai tempi della vendita delle indulgenze,dell'inquisizione,dai patti lateranensi con i fascisti e i nazisti.

  • Per non parlare di coloro che,in punto di morte e nella speranza di guadagnarsi il paradiso,da sempre le hanno lasciato intere proprietà come eredità(legittimamente per carità,ma spero di non pagarne le conseguenze).

  • E se i politici dell'ex stato pontificio,oggi repubblica Italiana,continuano aqnch'essi a finanziarli con le tasse di tutti,anche degli atei,degli anticlericali,dei diversamente credenti,rischiamo davvero di finire male.

  • Non credo che oltretevere abbiano mai dimenticato e perdonato lo sgarbo di quella porta Pia oggi rinnegata dagli stessi italiani,che non le dedicano nemmeno una giornata di festa l'anno.

  • Gli Italiani che cantano l'inno di Mameli,patriota che combattè contro le truppe Francesi che appoggiavano il Vaticano,e dopo votano UDC per riportare l'Italia ai valori cattolici.

lunedì 25 agosto 2008

  • Bagnasco: "Nostro diritto la politica,vogliono chiuderci nelle sacrestie" La Chiesa non è un soggetto politico; il che, però, non significa che essa si disinteressi della politica e della Repubblica.
  • Parola del presidente della Cei cardinale Angelo Bagnasco che oggi ha aperto, tra gli applausi di oltre diecimila persone, il 29esimo Meeting di Rimini, rivendicando alla Chiesa la capacità "di partecipare alla vita politica nel segno della democrazia e della verità".
  • Bagnasco è il primo non politico in parecchi anni a cui Comunione e liberazione affida l'incontro inaugurale del Meeting: ma il presidente dei vescovi italiani ha tenuto un discorso che di politica trasudava. "La Chiesa è capace di partecipare alla vita politica nel segno della democrazia e della verità", ha sostenuto il presule. E raccoglie un copioso applauso del popolo di Cl quando rileva che "oggi, come in altri periodi della storia, si vuole che la Chiesa rimanga in chiesa. Si vorrebbe negare - è la sua analisi - la dimensione pubblica della fede".

http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni/cronaca/cei/chiesa-politica/chiesa-politica.html

  • Adesso,l'unica cosa che dico è:
  • BAGNASCO VAFFANCULO!!!
  • La tua cazzo di fede è un affare tuo privato,non è affare pubblico,e meno che mai è affare mio!!
  • Se veramente pensate di poter interferire con la nostra repubblica e stuprare quel poco di laicità che ci è rimasta aspettatevi una dura e feroce battaglia.
  • L'Italia per voi è uno stato estero!voi siete degli stranieri,perlomeno lo siete in veste di rappresentanti istituzionali di uno stato straniero.
  • Quindi se volete fare politica fate una rivoluzione e instaurate la democrazia a città del vaticano,e candidatevi là.
  • Perché se no,come ho già scritto nel commento al post del mio amico Russo,

  • VENGO A ROMA E FACCIO UN ALTRA BRECCIA,

  • A COSTO DI FARE LA FIGURA DELLA DEFICIENTE

  • E METTERMI LA' CON MARTELLO E SCALPELLO!!!
  • Ok ok,adesso,dopo il dovuto sfogo,provo a tornare normale e a (cercare)di ragionare lucidamente
  • La dimensione pubblica della fede?
  • Cioè,in pratica,la fede di questo signore,da me disprezzata,e con me da altre migliaia di persone,dovrebbe interferire con la mia vita privata???
  • Bagnasco VERGOGNA!!
  • Te lo sogni,NELLE SACRESTIE DOVETE STARE!!!
  • E'quello il vostro posto,siete dei preti no??
  • E allora,da bravi pastori,occupatevi delle vostre pecore.
  • Sennò,se volete sconfinare nelle greggi altrui,siete dei farabutti!!Dei ladri di pecore!
  • Oltre che di soldi ovviamente.
  • Occorre ricordare a Bagnasco che il concordato dice altro.
  • E occorre ricordare alle istituzioni dello stato LAICO Italiano che,se questi signori prendono 9 MILIARDI l'anno dalle nostre tasse,e oltretutto non rispettano gli accordi,è il caso di sospendere ogni finanziamento,no??
  • E occorre citare ancora una volta la Costituzione Italiana:
  • Art. 7: Lo Stato e la Chiesa cattolica sono, ciascuno nel proprio ordine, indipendenti e sovrani.
  • Hai capito Bagnasco?!?!?
  • Ma cose da pazzi!!!
  • Ma come ti permetti,Bagnasco?Ma fatti i cavoli tuoi e del tuo stato!!
  • E vai a lavorare,ladro parassita e bamboccione!

giovedì 21 agosto 2008

Servizio delle IENE su introvabilità Norlevo in Italia

  • Dopo l'ennesimo caso di medici obiettori che rifiutano la prescrizione della pillola del giorno dopo,questa volta la notizia arriva da San Giorgio del Sannio,dove 2 medici obiettori "ci mangiamo tanto lo stipendio ma ci rifiutiamo di lavorare uh-la-la",hanno negato la prescrizione del Norlevo a 2 ragazze.

  • Allora,come è intuibile a me gli obiettori di coscienza ai diritti delle donne mi fanno talmente schifo da togliermi persino la voglia di vomitare,attività che trovo troppo nobile e pura se paragonata a chi si rifiuta di prestare assistenza medica a chiunque ne abbia bisogno,avendo scelto di intraprendere la professione di medico in delle strutture pubbliche pagate con i nostri soldi,mica con quelli delle loro ideologie.

  • Trovo intollerabile l'ingerenza negli affari miei,e penso che se avessi bisogno del Norlevo e mi trovassi di fronte un medico che non ha voglia di fare il suo lavoro per intero,mettendo nei problemi me,lo prenderei a calci,e non scherzo,amo prendere a calci la gente,certo non a casaccio,solo la gente che mi sta sui coglioni,e una situazione simile sarebbe una buona scusa e un buon motivo per farlo(oh,quando ce vò ce vò!!).
  • Ma la domanda da 1 milione di euro è:per quale strano e incomprensibile a una persona dotata di buon senso motivo,una persona sceglie di propria spontanea volontà di fare un lavoro che è palesemente in contrasto con le sue convinzioni etiche?

  • Perché non avrebbe senso che io,che sono animalista,volessi andare in Alaska ad accoppare foche per le pellicce.
  • E una persona contraria alla pena di morte non ha come massima aspirazione nella vita di lavorare in un carcere del Texas,da dove proprio oggi giunge l'ennesimo civile sentenza di condanna a morte su un condannato,commiatata sulla base di una sentenza biblica tra l'altro(http://www.uaar.it/news/2008/08/21/condannato-morte-base-alla-bibbia/)

  • Io quando sceglierò il mio lavoro me ne prenderò le responsabilità,quella che a molte persone di questo paese manca,perché sono state abituate a pensare che "tanto se mamma chiesa è concorde allora siamo giustificati".

  • Siete giustificati stì cazzi!!!Ma fai il tuo lavoro,fannullone.
  • L'hai scelto tu,io non ti ho imposto niente,quindi adesso lavora e stai zitto,a testa bassa pure,perché se osi soltanto pensare di poter fare interferire le tue becere convinzioni religiose con la mia vita privata e la mia salute fisica ti denuncio,cretino.

  • E non basta,a rinforzare la falsa convinzione di alcuni poco avveduti che la pillola del giorno dopo sia un farmaco abortivo,e non invece un farmaco contraccettivo di emergenza come invece è,ci si mettono pure i telefilm:

  • Da "I Cesaroni",ultima puntata.

  • Walter ha paura che Carlotta sia incinta in seguito al rapporto che hanno avuto IL GIORNO PRIMA,lei ha le nausee,e il premio Oscar cerca di farle prendere la pillola del giorno dopo:

  • Di seguito,una scenegiatura che un medico serio non avrebbe mai scritto.

  • La paura che Carlotta sia incinta;il preservativo si era bucato 1 giorno prima

  • Quì Walter và al consultorio a farsi prescrivere la pillola.

  • Tanto se Carlotta era già incinta a 1 giorno dal rapporto vuol dire che:
  • 1 Lui è un autentico fenomeno,una forza della natura,mi complimento!!
  • 2 Il Norlevo in quel caso non ti sarebbe servito a niente,perchè non agisce sull'ovulo fecondato.

  • (Ovviamente non ce l'ho con gli attori,ma con chi ha scritto la sceneggiatura senza considerare che in Italia la cultura sessuale e contraccettiva è quella che è,
  • e il telespettatore medio ne ha assunto il messaggio:pillola del giorno dopo=aborto.)

  • Occorre ricordare che il Norlevo non provoca aborto.

  • Riporto quì:

  • Wikipedia
  • La pillola del giorno dopo è un metodo di contraccezione considerato di "emergenza" ed ha l'obiettivo di prevenire lo stato di gravidanza, in caso di rapporto sessuale non protetto o in caso di mancato funzionamento di un metodo anticoncezionale.

  • Scopo del farmaco è quindi quello di bloccare l'ovulazione.

  • In seguito alla sentenza del T.A.R. del Lazio n. 8465/2001 la ditta produttrice della pillola del giorno dopo è stata obbligata a scrivere nel foglio illustrativo che il farmaco impedisce l'impianto dell'ovulo eventualmente fecondato;
  • nel 2005, tuttavia, il Dipartimento di Salute Riproduttiva dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ha chiarito che “la contraccezione di emergenza con levonorgestrel ha dimostrato di prevenire l’ovulazione e di non avere alcun rilevabile effetto sull’endometrio (la mucosa uterina) o sui livelli di progesterone, quando somministrata dopo l’ovulazione.

  • La pillola è inefficace dopo l'annidamento e non provoca l'aborto”.

  • Ma possibile che per questa manica d'ignoranti l'organizzazione mondiale della sanità valga molto meno del MPV?
  • Ma allora perchè fanno i medici?facciano i cattolici rompicoglioni e stop!

  • Quì di seguito un video di un medico serio

Iniziativa interessante:

http://www.lucacoscioni.it/pillola_del_giorno_dopo

venerdì 15 agosto 2008

15/8/2008

  • Questa mattina sono andata sul blog dell'amico Russo per ricambiare agli auguri di buon ferragosto che mi ha lasciato nel post sotto.

  • Così questa mattina sono venuta a conoscenza dell'ennesima sconosciuta infamia che questo paese ha taciuto fino a oggi nella speranza di potersi vergognare un pò meno.

  • Un venditore ambulante,Giuseppe Casu,tormentato dalle forze dell'ordine,che in un paese di onesti cittadini come il nostro non hanno nient'altro da fare,arrestato,sottoposto a un TSO obbligatorio non si sà bene per quale motivo,ferito,legato a un letto per giorni senza che nessun medico si occupasse di curarlo e morto così nel giro di una settimana.

  • Credo che in Iran,in Sudan,in Cina,non avrebbero saputo fare di meglio.

  • A questo punto l'unica domanda che sorge spontanea è:davvero,alla luce dei fatti,l'Italia può dirsi un paese civile?davvero qualcuno può affermare che non vi avvengano delle palesi violazioni dei diritti umani?io non ho proprio il coraggio di affermarlo.

  • E non sò nemmeno bene cosa scrivere,forse proprio perchè non c'è molto da scrivere,perchè le parole hanno un peso quando devono essere usate per raccontare simili vicende,e attualmente l'unico peso che riesco a provare è quello dello sgomento e della rabbia.

  • La famiglia di Giuseppe Casu stà faticosamente portando avanti una causa legale per ottenere chiarimenti e giustizia,ma non ha i mezzi per sostenere i costi della causa.

  • Per questo,inviterei chi eventualmente credesse ancora nella giustizia Italiana a effettuare un versamento a:

  • c/c n°100707 intestato a A.S.A.R.P. con indicato nella causale “per la causa di Giuseppe Casu”

  • Per Ulteriori informazioni chiamare
  • 070/47443426 – 3207721343 – 3381597287".

  • Spero che per quanto sia difficile avere anche la minima speranza e fiducia in questo sistema di cose chi leggera quanto scritto sopra darà il suo piccolo contributo per una buona causa.

Buon ferragosto a tutti....

martedì 12 agosto 2008

Il Papa innamorato
  • Ok,mi sono ripetuta mille volte che dovrei tenere separati il mio impegno anticlericale e antipapista con mia passione perla musica.

  • Difatti i miei cantanti preferiti non sono propriamente atei,anzi sono tutti moto filocattolici,tranne Fabrizio De Andrè.

  • Però quando ho sentito su youtube la canzone "Il papa innamorato" ho deciso che entrava di merito fra le mie preferite,e che devo scoprire al più presto l'autore!!

  • La canzone,23 secondi di promo,è ironica e dissacrante,un pò come quel RenatoZero che ho amato,che picchiava duro nelle ipocrisie,i pregiudizi e la bigottaggine di una società che non accettava e marchiava chi non era omologato al modello che essa stessa aveva prestabilito.

  • Nel caso de "Il papa innamorato" il non omologato è il gay,e l'autore,Faber70,usa l'immagine del papa(Ratzingher si suppone)che si infatua de Vladimir Luxuria.

  • Che per inciso,secondo me si merita di meglio,e farebbe bene a dare un bel 2 di picche al sedicente corteggiatore.

  • Comunque sia godetevi la canzoncina.
  • L'AMORE E' LIBERTA'!!!!

martedì 5 agosto 2008

  • Impedisci il corteo razzista

  • Ah,i cari neo fascisti!!quei dolci individui che girano armati di manganello,pestano gay e immigrati e dopo diventano sindaco di una capitale
  • (...sono passibile di denuncia anche per questo?...).

  • Quegli eleganti signori che marciano al grido di "dio patria e famiglia" e dopo ti pestano se hai un altro dio,un altra patria,una famiglia diversa

  • Quelli che ti fracassano i maroni perchè nonostante in Italia sia in vigore una legge che proibisca di ricostituire il partito fascista loro continuano a correre per il parlamento e qualche volta riescono anche ad entrarci

  • Questa gente sarà a Colonia dal 19 al 21 Settembre,a discutere amabilmente e stringere alleanze a livello Europeo,in modo da creare un forte fronte contro l'islamizzazione.

  • Nonostante io sia ben lontana dal provare simpatie per l'Islam,che anzi detesto così come detesto il cattolicesimo,mi sembra una vergogna che si tenga un congresso contro una precisa categoria di persone.

  • E'come se in Germania facessero un congresso di anti-Italianizzazione,dato che lì gli Italiani sono tanti,e non posso certo dire che una cosa simile non mi fracasserebbe i maroni(nessuna allusione al parlamentare,purtroppo lui ne uscirebbe illeso dato che stiamo parlando di altri maroni).

  • Nella teoria a me non frega nulla,si possono tranquillamente riunire,c'è libertà in fondo e finchè non si mettono a usare i manganelli a Colonia possono parlare di quello che gli pare;
  • in pratica però penso che quella di bloccare l'infame congresso con la disobbedienza civile sia una buona idea.

  • E mi piacerebbe poter essere a Colonia solo per questo.

  • Io non mi sognerei di intaccare la libertà di espressione di nessuno,ma se partecipo a un contro corteo questo rientra nella mia libertà e diritto di dissenso.

  • Ma non potendo esserci per svariati motivi(scuola,tasche completamente vuote,casini in famiglia) mi auguro che il corteo abbia più successo possibile,per questo se leggete e potete farci un salto fatelo e siatene fieri.

  • Lascio 2 importanti link per saperne di più