sabato 21 giugno 2008

  • Ruini: "I vescovi non siano sudditi"
  • Il cardinale Camillo Ruini prende commiato stasera dalla città di Roma, della quale è stato cardinale vicario per 17 anni e mezzo.
  • "E' terminato il mio servizio", ha detto stasera nella messa solenne celebrata nella Basilica di San Giovanni, in occasione dei 25 anni della sua nomina a vescovo.
  • La nomina a vicario di Roma, il 17 gennaio 1991, è stato, ha detto Ruini, "un dono grandissimo" fattogli da Giovanni Paolo II e confermatogli poi da Benedetto XVI.

  • Ruini ha voluto lasciare una sorta di "testamento spirituale", o meglio un impegno: quello di combattere la grande sfida del "regno del peccato" "che minaccia la fede cristiana nel comportamento e nel pensiero".

  • In prima fila, nella Basilica, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta, il sindaco di Roma Gianni Alemanno e poi tanti politici cattolici, tra cui Paola Binetti, Rocco Buttiglione, Pierferdinando Casini.

  • "E' indispensabile, per un Vescovo, sottrarsi alla sudditanza nei confronti di questo genere di pressione e a tal fine è importante ricordare che la verità che ci è stata donata e affidata, quella verità che in ultima analisi è Cristo stesso, conta e 'pesa' molto di più di qualsiasi opinione".
  • http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni/cronaca/ruini-addio/ruini-addio/ruini-addio.html
  • Adesso,mi chiedo in che paese viva Ruini.No perché è buffo.Io tutta sta sudditanza dei vescovi proprio non la vedo.
  • E mi piacerebbe,tra l'altro,pensare che vivessimo in stati separati da chilometri di deserto e oceani inattraversabili,
  • e invece mi tocca vivere in un paese suddito dei vescovi dove un cardinale raccomanda ai vescovi di non essere sudditi.

  • Di uno schifo disamante.
  • E i rappresentanti istituzionali democraticamente eletti dai cittadini sono lì che applaudono.

  • In barba alla Costituzione,al Concordato e in barba a tutto.
  • Adesso dico io:rappresentanti politici???statemi a sentire,
  • sia che siate della destra clerico-fascista che della sinistra catto-clerico-islamista.
  • Ma chi cazzo vi ha votato???I vescovi?E'per loro che governate???
  • No perché almeno ditelo no??almeno non perdo tempo,fondo un partito di laici(veri),
  • lo chiamo "Come Zapatero" e mi tengo stretta il 3% quando riesco a raggiungerlo,
  • ma almeno non mi arrovento il fegato a bestemmiare contro di voi.
  • E che cazzo non è più tollerabile,adesso andate ad applaudire un cardinale che dice che i vescovi non devono essere sudditi?
  • In Vaticano forse,in Italia si!!!Sono sudditi Italiani?
  • Ma voi rappresentanti del popolo ormai siete proni e e siete pure fieri.
  • Ma andate affanculo vigliacchi,andate a lavorare invece di aspettare tutti l'ossicino dal pastore Tedesco.
  • Non vi ha insegnato proprio nulla Zapatero?
  • Presidente la aspettiamo ancora,é in tempo per colonizzarci?
  • Intanto domani tifo Spagna!!

sabato 14 giugno 2008

  • Il Papa ai giovani del meridione"Speranza contro la sopraffazione" I giovani del Salento e del Meridione d'Italia possono imparare nelle comunità ecclesiali il senso della speranza contro la sopraffazione e le furbizie. Si è espresso in questi termini Benedetto XVI nel corso della messa celebrata questo pomeriggio a Santa Maria di Leuca, prima tappa di una visita in Puglia. "Qui, nel Salento, come in tutto il Meridione d'Italia, le comunità ecclesiali sono luoghi dove le giovani generazioni possono imparare la speranza, non come utopia, ma come fiducia tenace nella forza del bene - ha detto Benedetto XVI - il bene vince e, se a volte può apparire sconfitto dalla sopraffazione e dalla furbizia, in realtà continua a operare nel silenzio e nella discrezione portando frutti nel lungo periodo". Il Pontefice spiegato che il rinnovamento sociale cristiano si basa "sulla trasformazione delle coscienze, sulla formazione morale, sulla preghiera" che "dà la forza di credere e lottare per il bene anche quando umanamente si sarebbe tentati di scoraggiarsi e di tirarsi indietro". Il Papa ha quindi fatto cenno alle iniziative sociali della Chiesa e ha aggiunto: "Mi piace ricordare che la Comunità cristiana non può e non vuole mai sostituirsi alle legittime e doverose competenze delle istituzioni, anzi, le stimola e le sostiene nei loro compiti e si propone sempre di collaborare con esse per il bene di tutti, a partire dalle situazioni di maggiore disagio e difficoltà".
  • Tratto da http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni/esteri/benedettoxvi-22/benedettoxvi-22/benedettoxvi-22.html
  • Certo,noi giovani nel meridione dobbiamo ribellarci ai soprusi.E'proprio per questo che sono felice che sempre di piu'nascano posizioni atee e,soprattutto,anticlericali,in questo misero sud che troppo spesso e'considerato "Terra devota".Difatti a quanto ne so'la n'drangheta,la mafia,la sacra corona unita e la camorra sono molto devote.Ma noi fortunatamente non siamo la n'drangheta,la sacra corona unita,la mafia o la camorra
  • Dalle comunita'ecclesiali al massimo impariamo come violentare bambini,
  • come rubare a chi e'piu'povero di noi e come essere tanto dannatamente stronzi e perfidi da rendere la vita difficile agli altri,nello specifico le minoranze che e'piu'facile,dall'alto del proprio mondo dorato costruito in 2000anni di furti e violenze d'ogni sorta.
  • Molto spesso la gente del sud viene considerata prona ai "doveri di cattolico".
  • Infatti buona parte della popolazione del sud e'terribilmente ignorante,prona e ipocrita,misogina e bigotta.
  • Ma adesso le cose cambiano Ratzy,c'e'un risveglio di coscienze e liberta'anche qui'.
  • Non provare nemmeno a pensare di trovare solo coscienze cattoliche qui'al sud.
  • Non sopporto il pensiero di quella parte del sud clerico-fascista che fa'fare anche a me una figura di merda.
  • Ratzy non provare a mettere i tuoi luridi piedi fasciati nelle scarpette Prada comprate con i $ dell 8X1000 a Reggio Calabria e dintorni.
  • Non accetto di spendere nemmeno un euro per un lurido ladro che vorrebbe rovinarmi la vita togliendomi i miei diritti e che rovina gia'adesso la vita a tanta gente tramite le ingerenze che fa'nella nostra politica.
  • In ogni caso se venissi saresti contestato,e lo sappiamo che non ti piace,altrimenti perche'saresti scappato dalla Sapienza???coniglio...
  • NO VATICANO,NO DITTATURA TEOCRATICA,NO FASCIO-CLERICALI,NO PEDOFILI;
  • NO AIDS;NO LADRI IN TONACA;
  • SI PACS;SI MATRIMONIO GAY;SI ADOZIONI XGAY;SI ABORTO;SI CONDOM;
  • SI EUTANASIA;SI SESSO LIBERO;SI RICERCA LIBERA.

  • Pensaci Ratzy,restatene in Vaticano e non arrecarmi il disturbo di doverti venire a contestare.
  • Gia'mi disturbi abbastanza sparando le tue cazzate che poi il mio spirito critico mi impone di commentare.

giovedì 12 giugno 2008

Poteva forse mancare in un periodo come questo l'editoriale di Famiglia Cristiana?Nemmeno per un secondo ci sfioro' il pensiero che il settimanale delle brave famigliole cattoliche(quelle dove il padre accoltella il figlio perche'quest'ultimo e'gay)in un rigurgito di dignita'e rispetto per la Costituzione si astenesse dal commettere l'ennesima vergognosa ingerenza nella politica interna del paese detto laico Italia.

Riporto qui'.

  • “Berlusconi governa come gran timoniere non solo la barca di palazzo Chigi, ma tutto il vascello della politica italiana. Ha ormeggiato Fini alla presidenza della Camera, così il nostromo non suggerirà rotte fastidiose. Con la Lega c’è qualche difficoltà, ma Bossi e Maroni verranno messi sotto coperta, non scalpiteranno più di tanto. Ma il vero capolavoro il Cavaliere l’ha fatto con Veltroni: l’ha abbracciato fino a stritolarlo.

  • Non basta la patetica missione napoletana a riportarlo tra i viventi. Troppo tardi: i fuochi erano già spenti e l’abbraccio Berlusconi-Bassolino era già stato consumato. Ora l’Italia è lui: il Cavaliere.

  • Veltroni ha avuto il merito di tirar fuori il Paese dalla palude della miriade di partiti, avviandolo al bipartitismo, salvo che ora non si capisce quale sia il secondo partito. L’opposizione fatica, il Governo ombra, più mediatico che reale, serve a distogliere l’attenzione dal vero problema del Pd: la sua identità.
  • È vero, Veltroni non ha ancora digerito la sconfitta, ma questa estenuante elaborazione del lutto non fa bene al Pd (e neppure alla politica italiana).Così come non giova l’omertà sugli schieramenti, camuffata da fondazioni e correnti d’ogni tipo.
  • Se la “pax veltroniana” smorza tensioni e conflitti, non può essere un alibi per evitare un confronto interno, visti i tanti malumori. Oggi l’unico risultato evidente è che l’anarchia dei valori, teorizzata da Berlusconi, è trasmigrata e ha infettato anche il Pd: vale per la sicurezza, la vita, il testamento biologico, la pace, l’aumento delle spese militari.

  • A eccezione dei cattolici, chi ha sollevato un’obiezione seria contro il reato di immigrazione clandestina? Il voto dei cattolici conta, e molto. L’ha capito bene il Cavaliere che, prima d’incontrare il Papa, ha disinnescato qualche mina. Certo, la “questione cattolica” non si pone più nella forma del partito dei cattolici, ipotesi mai decollata,ma non per questo finita. Basta analizzare il voto delle recenti elezioni, ove risulta che l’80 per cento dei voti dei cattolici praticanti e impegnati è andato a Berlusconi. Però, Veltroni fatica ancora a capirlo. Non ha neppure balbettato una critica alla Bonino che ha dato del “patetico” al Papa, ma al tempo stesso, si fa rappresentare da un suo “ministro-ombra” alla pagliacciata del Gay Pride di Roma, dove gli insulti alla Chiesa e al Vaticano si sprecano.Ma i cattolici democratici non erano co-fondatori del Pd?Denunciando il “pasticcio veltroniano in salsa pannelliana” avevamo visto lontano e anticipato l’attuale disagio. Era così difficile capire che con l’ingresso dei radicali nel Pd si tradiva lo spirito originario che aveva portato Ds e l’ex Margherita a fondersi?

  • Non è tempo di sciogliere questa ambiguità e pregare Pannella e soci di accomodarsi fuori? A nostro avviso, ciò sanerebbe il “peccato originale” di Veltroni e rilancerebbe il Pd. Una parte consistente dei deputati dell’ex Margherita si sta interrogando sul perché della loro permanenza nel Pd, col rischio che possano prendere la stessa decisione degli elettori. Perché dovrebbero fare la “riserva indiana” nel Pd? Oltre che minoranza, sarebbero minoritari e insignificanti. Chi ha più sentito Bobba o la Binetti?

  • All’Assemblea costituente del Pd (20 e 21 giugno), forse, sarà bene interrogarsi sulla leadership e una gestione poco collegiale. Altrimenti, avrebbe ragione padre Sorge:Veltroni ha così semplificato la politica italiana da far sparire anche il partito dell’opposizione”.

Adesso qualcuno a caso mi deve spiegare che cavolo di diritto ha un settimanale di pretendere di dettare l'agenda a una coalizione.E non mi si dica che "tutti hanno il diritto di esprimere la propria opinione"perche'non mi accontento di cosi'poco.

Un editoriale cattolico non ha il diritto di "consigliare"a una coalizione di espellere un partito,ne'tanto meno ha il diritto di chiedere di modificare in senso restrittivo o meno che mai abrogare una legge che riconosce e garantisce un diritto giusto,importante e fondamentale come quello dell'interruzione volontaria di gravidanza.

E'arrivata l'ora che i religiosi di qualunque credo imparino a stare al loro posto,che e'lontano dalla mia vita e da quella di tutti coloro non vogliono saperne nulla delle loro deliranti farneticazioni morali o etiche.

Il messaggio che in questo momento mi sento con tutto cuore di dare a questa gente e':

IO PER VOI SONO OFF LIMITS!

Non me ne frega niente delle vostre seghe culturali e mentali,e anch'io,come la mitica e molto piu'degna di rispetto di qualunque cattolico in parlamento Emma Bonino penso,e voglio che tutti lo sappiano,che il papa sia PATETICO!E anche che sia un ignorante.E un ladro giacche'ruba i miei soldi.

Cari(si fa'per dire)cattolicisti,imparate a pretendere di decidere solo su voi stessi.

Se volete essere pastori di gregge siatelo per la massa informa di pecoroni senza pensiero proprio.

Io e tanta altra gente,purtroppo per voi oscurantisti,siamo orgogliosi di definirci"libertari"e soprattutto "liberi pensatori".Si,lo so' che alle vostre orecchie abituate ad ascoltare i rosari della vecchietta accanto questi concetti sembrano bestemmie.E chi se ne frega direi...

domenica 8 giugno 2008

Berlusconi: "Chiesa, una ricchezza.
Lo Stato non può essere settario"
  • Alla vigilia della visita in Vaticano, Silvio Berlusconi si concede ai microfoni di Radio Vaticana per dire che"tra Stato e Chiesa è possibile il dialogo su ogni argomento,perché la Chiesa ha il diritto di esprimere le sue valutazioni e lo Stato laico poi esprimerà i suoi giudizi".
  • "Le posizioni della Chiesa sono una ricchezza che non puo'essere sprecata impedendole di esprimere le sue istanze."
  • "L'Unione Europea deve cambiare, perché oggi i cittadini di tutta Europa la sentono non come qualcosa che aiuta, ma come qualcosa che costringe i singoli Stati a tutta una serie di situazioni,di limitazioni che non vanno nella direzione del bene dei cittadini.
  • Io credo che noi dobbiamo fare una profonda revisione del modo di agire dell'Europa".
  • Tratto da::".http://http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni/politica/berlusconi-vaticano/berlusconi-vaticano/berlusconi-vaticano.html
  • Certo,e'possibile il dialogo fra stato e chiesa.
  • In effetti,immaginare Silvio Berlusconi,capo di stato Italiano,che bacia l'anello a 24carati di Joseph Ratzingher,capo di stato Vaticano presuppone un grande dialogo.
  • Ogni giorno il capo di stato di uno stato straniero compie intollerabili ingerenze nella politica interna dello stato Italiano.Anche questo si chiama dialogo,secondo Berlusconi.
  • E che un sacerdote,dopo essere stato fermato dai carabinieri mentre danneggiava l'auto di un consigliere comunale del PD,abbia detto di essere "cittadino vaticano",pertanto non perseguibile dalle autorità Italiane la dice lunga su cosa intendono Ratzingher e Berlusconi con la parola "dialogo".Loro vogliono tornare ai bei tempi in cui il potere dello stato trovava la sua legittimazione proprio nel potere pontificio.Il perché e' facile da immaginare.
  • Ratzingher pochi giorni fa'ci ha detto che si sente profondamente felice del nuovo clima politico.
  • E ovviamente a Berlusconi fa'molto piacere,conscio del fatto che per buona parte della popolazione "oscurata"di questo paesello l'opinione del papa conta più dell'effettivo benessere in cui versano la maggior parte delle persone dell'intera nazione.
  • Mi auguro che siano molti coloro che si accorgono adesso di quanto la situazione sia grave.
  • Il papa,in quanto guida(??)morale(????)con evidenti interessi in politica dovrebbe essere invitato a non intervenire e ad essere neutrale per ciò che riguarda i vari partiti politici.
  • Ma cosi'facendo,appoggiando apertamente una delle 2coalizioni,il papa viene meno a tutti gli accordi previsti in merito dalla Costituzione Italiana senza che nessuno dei rappresentanti istituzionali di uno stato che,apparentemente,ancora si definisce laico si senta in dovere di richiamarlo all'ordine e al rispetto del Concordato e della Costituzione.
  • Articolo n.7 della Costituzione Italiana:"Lo Stato e la Chiesa cattolica sono, ciascuno nel proprio ordine, indipendenti e sovrani.
  • Indipendenti e sovrani...
  • Pochi giorni fa'Ratzingher chiese al governo nuovi finanziamenti per le scuole cattoliche.
  • E lo chiese con un tono che dimostrava come "sapesse"di poter chiedere.
  • A Botta sicura.
  • Appare quindi evidente il motivo per cui Ratzingher appoggia lo schieramento di centro destra(non che il PD dimostri più carattere).
  • Perché sa'di potere chiedere.Berlusconi e'disposto ad andare contro gli interessi dei cittadini Italiani(ma mai contro i suoi)per assecondare gli interessi di sua santità Benedetto16.
  • Ecco perché adesso e'importante che tutti i cittadini che credono nella laicità dello stato e nel rispetto per tutti gli esseri umani,"minoranze"comprese,prendano posizione e formino un fronte che metta in difficoltà i teocrati assolutistici che vorrebbero soffocare le libertà faticosamente conquistate.I mezzi ci sono,e sono molti.Se ognuno facesse la sua parte potremmo davvero uscire da questo medio-evo in cui ci costringono a vivere.
  • Segnalo a questo proposito un'interessante iniziativa dell'UAAR:
  • In data 25 Ottobre 2008 si terra'una "giornata dello sbattezzo".
  • Tutti coloro che vovessero collaborare possono informarsi al link
  • http://www.uaar.it/news/2008/05/27/ottobre-giornata-dello-sbattezzo/.
  • Più successo avrà questa iniziativa più sarà difficile per le varie istituzione e i mezzi di informazione ignorarci.
  • Adesso occorre far capire a molte importanti personalità che ci siamo,e siamo un fronte forte e molto numeroso.

I Crimini del Vaticano (Pcausare forte avversione alle gerarchie ecclesiastiche,prego,tenere alla portata dei bambini...)

  • Ho appena visto su Youtube il documentario "Sex crimes and Vatican",
  • e ne sono rimasta assolutamente sconvolta.
  • Pur nella mia anti clericalità,pur essendo a conoscenza dello scandalo,
  • ma senza mai avere guardato il documentario,non immaginavo fosse uno schifo simile.

Ma non tanto per il papa. Lui si sapeva già facesse schifo,e che avesse insabbiato tutto per anni. Mi ha colpito l'espressione di tale O' Grady,prete incriminato in America per abusi su minori;

  • durante l'interrogatorio aveva una tale espressione cosi'strafottente...
  • Mi ha riempito di una rabbia indescrivibile...

Questi non solo non sono uomini santi,proprio non sono uomini.

E mi sconvolge il fatto che il vaticano abbia avuto la brutta faccia di portare questi pedofili a Roma,per proteggerli dalle accuse in America,e li faccia vivere sulle nostre tasse; cosi'se qualcuno a Roma avrà la disgrazia di incontrare uno di questi...e'pazzesco,e poi sono i Rumeni quelli brutti sporchi e cattivi.

Non so'che aggiungere,la chiesa mi fà solo schifo... Ogni ulteriore commento e'superfluo,lascio qui'i link.

http://www.youtube.com/watch?v=U-J7iFTrT1U&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=hHQQU9DOSRw&feature=related http://www.youtube.com/watch?v=B4M0TJQ8lPM&feature=related http://www.youtube.com/watch?v=pVQs6AnkXME&feature=related

sabato 7 giugno 2008

Gay Pride:alla faccia delle brutte facce...
  • Hanno sfilato mezzo milione di persone secondo gli organizzatori. Secondo le forze dell'ordine erano invece in 10/20.000,ma questo nell'Italietta clerico fascista e'una ulteriore conferma del successo della manifestazione.
  • Si sa'le manifestazioni scomode a "loro" secondo i dati ufficiali non devono MAI raccogliere una partecipazione superiore a qualche migliaio.

  • Fortunatamente di ciò che non aggrada le brutte facce e le menti dementi che in questi giorni ci hanno deliziato con le loro perle antiPryde non ce ne frega niente.

Certo,sarebbe perlomeno simpatico che si limitassero a sparare cavolate senza intralciare la vita pubblica,ma dopo questo successo per la comunità GLTB,credo che la risposta sia già stata data da tutti coloro che oggi hanno marciato per ricordare a questi nemici della libertà altrui che i diritti sono di tutti,non di una categoria di privilegiati.

Ovviamente non che si arrendano facilmente;durante il corteo un gruppetto di militanti ai movimenti neofascisti, movimenti che,occorre doverosamente ricordare,ad ogni tornata elettorale corrono in parlamento,hanno provato a creare disordini,fortunatamente senza riuscire nei loro intenti. Secondo alcune fonti erano persino armati di coltelli.

Gente che corre per il parlamento.Mah,ma non era vietato ricostruire il partito fascista?Questi che fanno? Stanno a piede libero?? completamente libero????

Comunque neutralizzati i deficienti fanatici la manifestazione e'proseguita,fra nozze simboliche e carri allegorici.

  • In piazza S.Pietro (territorio Italiano,abusivamente occupato 2000anni fa'circa da una terribile setta che e'riuscita a farsi perseguitare persino dai tolleranti antichi Romani,ai cui di solito non fregava niente che ognuno pregasse tutti i dei pagani che voleva,purché pagasse le tasse(come ci resterebbero oggi vedendo che e'lo stato che paga le tasse alla chiesa?)) un gruppo di NO-VAT ha fatto irruzione sventolando un cartellone con scritto:

"Facciamo Breccia,il Vaticano occupa l'Italia,noi occupiamo il Vaticano".

  • Poi sono stati cacciati fuori,si presume da quei pagliacci armati che qualcuno chiama guardia svizzera,ma solo per prenderli per il culo ovviamente,non essendo questi in grado di fare paura nemmeno a quel codardo del papa,abbigliati come sono.
Adesso qualcuno spererà,invano,che questo importante successo sia un monito ben saldo nelle menti di quei mezzi cretini fascisti e filo-papali che stanno attualmente al governo.
Ma invece,purtroppo non c'e'da stare troppo a gongolare,
bisogna affilare le armi e tenere le antenne tese.
Roma non e'di quel miserabile in tonaca bianca.

Roma e'la capitale d'Italia,un Italia che ancora non c'e',e che bisogna costruire giorno dopo giorno o scappare. Adesso devono portare rispetto,anche e soprattutto perché le loro fesserie non fanno che alimentare odio e intolleranza ai danni di chi ritenuto "contro natura"

Ultimo caso 2 ragazzi Napoletani pestati perché omosessuali.

Proprio nel giorno di quel GayPride che secondo il nuovo ministro della repubblica Vaticana-Italiana era una mera trovata esibizionistica.

Adesso,destra o sinistra,fascisti comunisti mafiosi e contaballe che siate al governo,

Dovete riconoscere chi e'diverso da voi.

Adesso pretendiamo una legge contro l'omofobia,con pene dure non una semplice multa. Adesso dovete darci i PACS.

Non i dico,i cus o come cavolo li volete chiamare

  • VOGLIAMO I PACS!!!!!! E vogliamo anche i matrimoni Gay.Perché è GIUSTO.
  • E le adozioni. Non siete nessuno per dire che e'sbagliato.

Cari politici,voi siete al nostro servizio,quindi limitatevi a obbedire. Se la gente paga i vostri stipendi stellari non e'per fare decidere a voi. Siete semplicemente alle nostre dipendenze.Dipendenti niente di più.

E smettetela di fare mantenere a noi quel parassita del papa.

Vada a lavorare,che diamine!!!!!!
BAMBOCCIONE!!!!! http://http//www.repubblica.it/2006/05/gallerie/cronaca/gaypride-corteo/1.html qui'una fotogallery dal sito "Repubblica on-line"

giovedì 5 giugno 2008

Parità,libertà,laicità...

E dopo che l'eccellentissima neo-ministra delle pari opportunita'(le sue ovviamente)aveva annunciato che non avrebbe concesso il patrocinio al Gay Pride perche'dopotutto "oggi l'omosessualita'non e'un problema",
tralasciando di dire che in effetti il problema e' l'omofobia,
dopo il non-patrocinio del comune di Roma e del sindaco Alemanno mancava ancora qualcosa:
Apprendo con un certo disgusto che il corteo del Pride non potra'arivare a piazza S.Giovanni,causa messa corale dei preti.
Messa corale che,oltre a cadere con un tempismo impressionante,a quanto pare non puo'assolutamente essere spostata/rimandata.
Perche'oggi essere prete e'difficile.
Mica come essere gay.
In seguito a questa situazione creatasi,che e'indice perfetta del nuovo clima politico che il nazista d'oltre Tevere dice di apprezzare,io a titolo assolutamente personale,invito chiunque non condivida le scelte del comune di Roma,a inviare una mail di dissenso all'indirizzo:
L'appello e'rivolto a chiunque abbia a cuore i valori di civiltà,eguaglianza,laicità e pluralità
A chi crede che un mondo a colori sia infinitamente più bello di una fotografia in bianco e nero,
dove tutti sono conformi a un modello di societa'prestabilito,ma più tristi e il mondo più noioso e scontato.
A chi non ne può più dei soliti anatemi lanciati dai soliti salotti.
A chi e'una persona civile e forte,che non ha la paura irrazionale delle differenze che hanno gli uomini deboli e poveri,di spirito e cultura.
Riporto qui'invece il documento tratto dal sito
Si è svolto stasera in Prefettura un incontro tra il Prefetto di Roma e Rossana Praitano, Presidente del Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli, organizzatore del RomaPride 2008, alla presenza del Deputato Anna Paola Concia, di Sergio Rovasio dei Radicali e di Saverio Aversa di Rifondazione Comunista.
Il Prefetto ha comunicato alla delegazione l’impossibilità di far arrivare il corteo del 7 Giugno in Piazza San Giovanni, decisa dal Comitato di Sicurezza che si è riunito oggi.
Il Mario Mieli si dichiara stupefatto perché la decisione è del tutto priva di buonsenso.Testardamente abbiamo combattuto fino alla fine; siamo stati sconfitti dalla cecità di chi non ha compreso la gravità etica e politica di negare una piazza per motivi risibili.Testardamente il RomaPride si svolgerà ugualmente e in maniera pacifica, perché così è nella sua natura.
Studieremo il percorso alternativo da presentare domani alla Questura.
Riteniamo sconcertante l’accaduto perché è un’offesa per tutta la comunità lgbt ed una ferita inferta alla dmocrazia. Proprio per questo, oltre che per le giuste rivendicazioni di piena cittadinanza di gay, lesbiche, bisessuali e trans, chiediamo a tutte/i di partecipare in massa all’evento del 7 giugno per dimostrare solidarietà e dire no a questa ingiustizia.
Presidente Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli

VIDEO TRATTO DAL SITO DI LA7

  • Berlusconi manterra'le promesse!!!
  • Via l'ICI dalla prima casa,via bollo auto,meno tasse per tutti,ponte sullo stretto e altre cose che di sicuro gli hanno permesso di vincere le elezioni.
  • E qui'ci sta'che qualcuno sia pure contento.

  • Solo che questo genio di qualcuno o e'stronzo o forse non sa'ancora che il nano-malefico ha deciso che i soldi per fare tutte queste meraviglie verranno sottratti al programma contro la violenza sulle donne!!No,non e'una voce messa in giro dai comunisti cattivi,pare che sia realta'.
  • I soldi stanziati dal precedente governo per la lotta alle varie forme di violenza ai danni del genere femmineo verranno utilizzati per poter abbassare/abolire le varie tasse,tanto se una donna viene stuprata e'colpa sua perche'va'in giro non adeguatamente vestita,come sosteneva su un forum ieri sera tale stronzo fra gli stronzi Antonino,uomo a cui auguro di essere presto sodomizzato da un prete di 400kg.
  • Quindi donne arrangiamoci(io prendo il porto d'armi,il primo che prova a fare qualcosa contro la decenza prima miro ai coglioni poi mi godo la spettacolo del verme agonizzante e dopo lo ammazzo.),non possiamo mica pretendere che i bravi signori continuino a pagare l'ICI per avere noi egoiste la sicurezza di non essere stuprate e ammazzate dal primo che passa,che non e'sempre un rumeno ovviamente ma spesso,troppo spesso,una persona troppo vicina a noi,un fidanzato miserabile,un compagno schifoso e debole,tanto debole da avere paura della persona che gli sta'accanto e sentire il bisogno di tarparle le ali in qualunque modo.
  • Qui'ho un tale travaso di bile che potrebbe portarmi in rianimazione.

  • A parte dire a questi ladri politichesi della suola delle mie scarpe peggiori di vergognarsi all'ennesima potenza,faccio un(amara)riflessione.
  • I soldi per il fottuto e inutile ponte sullo stretto di Messina quando in Sicilia ci sarebbero da rifare le ferrovia(2ore Messina/Catania ci rendiamo conto?)il governo si dice sicuro di averli,anzi PRETENDE di averli,eh certo un ponte fa'sempre comodo,quelli per la lotta agli stupri no.E questo dopo averci martellato la testa e le palle in campagna elettorale con l'emergenza sicurezza.
  • Adesso dire per l'ennesima volta che questo governo e'ladro e'poco.
  • La voglia sarebbe di andare a prenderli a calci in faccia fino a fargli sputare il midollo osseo.
  • E oltre a dire vergogna a questi miserabili vermi,dico che chiunque permettera'una cosa simile dovra'vergognarsi,noi comprese:adesso piu'che mai,dopo gli attacchi alla nostra 194,gli anatemi del nano malefico contro il governo da lui giudicato "troppo rosa" di un grande come Josè Luis Rodriguèz Zapatero e altre piccole perle giornaliere,adesso e'piu'che mai ora di tornare nelle piazze e fare sentire quanto forte sappiamo ruggire,e quanto pericoloso sia non venirci incontro.
  • Adesso dobbiamo armarci tutte il piu'possibile,corsi di autodifesa,porto d'armi,per dimostrare anche che sappiamo difenderci da sole,e che non siamo bamboline da riproduzione.
  • Non dobbiamo recriminare da un angolo,in questo clima l'unica difesa e'l'attacco,e deve essere un attacco studiato,intelligente,feroce.

  • Questo paese di clerici,cattolici e fascisti deve avere paura di tutte/i coloro che se alleati insieme possono rovinarlo.

mercoledì 4 giugno 2008

Berlusconi(tinta color sangue non casuale):
Niente reato di clandestinitàper non andar contro il vaticano.
Difatti sembra che la piega che questo governo ha preso sia questa:vado contro i miei interessi(casomai la lega si incazzasse e minacciasse l'ammutinamento)ma non contraddico il papa.
Difatti il nano malefico dice di non volere scontrarsi contro il vaticano su quest'argomento.
Casomai il papa-re si irritasse e facesse marciare su Roma il suo mini esercito di pagliacci.Adesso la domanda sorge spontanea:il Berlusca-maleficarum fino a che punto e'disposto ad arrivare per non turbare gli animi di sua santità ultimo sovrano assoluto dittatoriale per volonta'divina d'Europa?
Le analisi che si possono da fare sono AGGHIACCIANTI:
In 10 punti salienti:
1)Ovviamente modifica in senso (molto) restrittivo della nostra194,in attesa che tempi migliori(per lui )consentano di abrogarla.
2)Eutanasia/testamento biologico?non scherziamo,questi sono provvedimenti da paesi nazisti(chi ricorda Giovanardi su Olanda?),casomai se uno proprio ci tiene a morire può portare il certificato medico(dato che per i luridi bigotti e'una malattia)dove si attesta che e'affetto da "tendenze omosessuali molto radicate"che dopo ci pensiamo noi.
3)Niente più possibilità di sbattezzarsi,senno'dove trovano la carne da macello i luridi?
4)ovviamente i contraccettivi verranno resi introvabili,e il prezzo aumentato(di più!).
5)Educazione sessuale nelle scuole?sacrilegiiio!!nelle scuole si deve studiare solo la bibbia,si deve insegnare che la chiesa e'buona e giusta,che il papaccio e'infallibile e che gli omosessuali vanno curati o distrutti e le donne sono esseri inferiori.
6)8X1000 obbligatorio alla chiesa cattolica.
7)Divorzio(loro lo chiamano annullamento,fa'più fine)solo tramite sacra rota(e dietro lauto e profumato pagamento al prete ladrone ovviamente).
8)Il cattolicesimo nuovamente proclamato religione di stato.
9)Il sacrilegio verra'adeguatamente punito in pubblica piazza,tramite rogo o lapidazione,previa somministrazione di frustate per rendere più piacevole lo spettacolo ai catto-frustrati ovviamente.
10)Multe e oneri fiscali per i single,e per i nuclei senza figli(per mantenere i preti,poverini,devono pure campare.)
Ovviamente,al di'la' di essere o meno d'accordo col reato di immigrazione,nessuno ne'dal governo di destra ne'dall'autoproclamatasi governo ombra di centrodestra(non venitemi a dire che l'avevate scambiata per sinistra)osa ricordare a Berlusca-maleficarum che l'Italia e'(dovrebbe)essere un paese laico,e che la Costituzione(che mi tocca invocare in ogni post)dice in merito ai rapporti stato-chiesa(malefica):
Articolo 7
Lo Stato e la Chiesa cattolica sono, ciascuno nel proprio ordine, indipendenti e sovrani.I loro rapporti sono regolati dai Patti Lateranensi. Le modificazioni dei Patti, accettate dalle due parti, non richiedono procedimento di revisione costituzionale.
Com'e'che Berlusconi dice che per non scontrarsi con il vaticano non prenderà in considerazione un progetto di legge?
Eppure in base alla Costituzione sarebbe sollevabile dal suo incarico!!
Il presidente del consiglio dei ministri Italiano che potrebbe essere sollevato in base a una norma contenuta nella stessa Costituzione Italiana(tralasciando il resto...).
Sembra una barzelletta e invece e'la pura realtà dei fatti,come e'realtà il fatto che la cosa sembri normale dato che nessuno alza la voce per ricordare questo dopotutto trascurabile particolare..
Cose da matti...