sabato 14 giugno 2008

  • Il Papa ai giovani del meridione"Speranza contro la sopraffazione" I giovani del Salento e del Meridione d'Italia possono imparare nelle comunità ecclesiali il senso della speranza contro la sopraffazione e le furbizie. Si è espresso in questi termini Benedetto XVI nel corso della messa celebrata questo pomeriggio a Santa Maria di Leuca, prima tappa di una visita in Puglia. "Qui, nel Salento, come in tutto il Meridione d'Italia, le comunità ecclesiali sono luoghi dove le giovani generazioni possono imparare la speranza, non come utopia, ma come fiducia tenace nella forza del bene - ha detto Benedetto XVI - il bene vince e, se a volte può apparire sconfitto dalla sopraffazione e dalla furbizia, in realtà continua a operare nel silenzio e nella discrezione portando frutti nel lungo periodo". Il Pontefice spiegato che il rinnovamento sociale cristiano si basa "sulla trasformazione delle coscienze, sulla formazione morale, sulla preghiera" che "dà la forza di credere e lottare per il bene anche quando umanamente si sarebbe tentati di scoraggiarsi e di tirarsi indietro". Il Papa ha quindi fatto cenno alle iniziative sociali della Chiesa e ha aggiunto: "Mi piace ricordare che la Comunità cristiana non può e non vuole mai sostituirsi alle legittime e doverose competenze delle istituzioni, anzi, le stimola e le sostiene nei loro compiti e si propone sempre di collaborare con esse per il bene di tutti, a partire dalle situazioni di maggiore disagio e difficoltà".
  • Tratto da http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni/esteri/benedettoxvi-22/benedettoxvi-22/benedettoxvi-22.html
  • Certo,noi giovani nel meridione dobbiamo ribellarci ai soprusi.E'proprio per questo che sono felice che sempre di piu'nascano posizioni atee e,soprattutto,anticlericali,in questo misero sud che troppo spesso e'considerato "Terra devota".Difatti a quanto ne so'la n'drangheta,la mafia,la sacra corona unita e la camorra sono molto devote.Ma noi fortunatamente non siamo la n'drangheta,la sacra corona unita,la mafia o la camorra
  • Dalle comunita'ecclesiali al massimo impariamo come violentare bambini,
  • come rubare a chi e'piu'povero di noi e come essere tanto dannatamente stronzi e perfidi da rendere la vita difficile agli altri,nello specifico le minoranze che e'piu'facile,dall'alto del proprio mondo dorato costruito in 2000anni di furti e violenze d'ogni sorta.
  • Molto spesso la gente del sud viene considerata prona ai "doveri di cattolico".
  • Infatti buona parte della popolazione del sud e'terribilmente ignorante,prona e ipocrita,misogina e bigotta.
  • Ma adesso le cose cambiano Ratzy,c'e'un risveglio di coscienze e liberta'anche qui'.
  • Non provare nemmeno a pensare di trovare solo coscienze cattoliche qui'al sud.
  • Non sopporto il pensiero di quella parte del sud clerico-fascista che fa'fare anche a me una figura di merda.
  • Ratzy non provare a mettere i tuoi luridi piedi fasciati nelle scarpette Prada comprate con i $ dell 8X1000 a Reggio Calabria e dintorni.
  • Non accetto di spendere nemmeno un euro per un lurido ladro che vorrebbe rovinarmi la vita togliendomi i miei diritti e che rovina gia'adesso la vita a tanta gente tramite le ingerenze che fa'nella nostra politica.
  • In ogni caso se venissi saresti contestato,e lo sappiamo che non ti piace,altrimenti perche'saresti scappato dalla Sapienza???coniglio...
  • NO VATICANO,NO DITTATURA TEOCRATICA,NO FASCIO-CLERICALI,NO PEDOFILI;
  • NO AIDS;NO LADRI IN TONACA;
  • SI PACS;SI MATRIMONIO GAY;SI ADOZIONI XGAY;SI ABORTO;SI CONDOM;
  • SI EUTANASIA;SI SESSO LIBERO;SI RICERCA LIBERA.

  • Pensaci Ratzy,restatene in Vaticano e non arrecarmi il disturbo di doverti venire a contestare.
  • Gia'mi disturbi abbastanza sparando le tue cazzate che poi il mio spirito critico mi impone di commentare.

Nessun commento: