lunedì 27 ottobre 2008

Una sorella Truzza e iscritta alla GIFRA....Barzellette - Capitolo 1

  • Allora,come in tutte o quasi le famiglie,anche nella mia c'è la pecora nera di turno,che sarei io,atea anticlericale e illuminista.
  • Poi c'è mia sorella,minore di 3 anni,cattolicista,Berlusconiana e Truzza.
  • Un cocktail da far invidia ai peggiori bar dei Caracas.
  • E' pure iscritta alla GIFRA,mia sorella.
  • Quindi il sabato e la domenica,quando non è a casa a fracassare i miei poveri maroni con la sua musica del cazzo sparata a volume supersonico,va in chiesa.
  • Non sò cosa esattamente sia la Gifra,ricordo che qualche anno fà un amica mi propose di entrarci,per poi fare un'espressione stralunata e domandare balbettante "S-s-sei atea?"-Occhiata di stupore-terrore.

  • Siamo rimaste amiche.
  • Dunque,mia sorella iscritta alla GIFRA,frequentatrice del coro della sua parrocchietta,con tanto di promessa fatta sull'altare e relativo rilascio di TAO(quella crocetta di legno) e attestazione dal parroco,si è resa protagonista assoluta e indiscussa di un siparietto comico che rischia quasi di minacciare il primato delle stronzate sparate da Ratzinger durante le omelie domenicali.
  • Il riassunto della cosa è questo:stavamo chiacchierando tranquillamente

  • (IO:-abbassa quella cazzo di musica truzza deficiente!!-LEI:-è già bassa cretina!!!-),quando prendendo spunto dal suo libro di religione se ne esce a parlare di Gesù(dicendo che andrò all'inferno perchè ascolto musica satanica tipo Renato Zero anni 70/80...^__^).
  • Poi,chissà come siamo arrivate al punto di dialogare sull'aspetto fisico di Gesù,e mia sorella ha detto,in ordine casuale che(rullo di tamburi):
  • 1)Per lei Gesù era biondo con gli occhi chiari e la pelle bianchissima.
  • 2)Alla mia controbattuta sul fatto che non è possibile perchè Gesù,se anche esistito,è nato in Palestina e in quella zona all'epoca erano tutti olivastri,ha risposto:
  • E tu che ne sai di dove è nato Gesù?
  • 3)Mi dice che non esistono prove scritte su Gesù e che quindi non possiamo sapere nè dove è nato nè se fosse moro o biondo ma PERò se nelle immagini dei quadri è sempre biondo con la pelle chiara un motivo ci sarà(ha avuto il coraggio di dire che forse per via dei "testimoni" nei quadri è biondo...giuro su Bakunin,non scherzo!!!).
  • 4)Io le dico che dato che non esistono prove scritte come fa a dire che è esistito,e che comunque basandoci sui Vangeli a cui la sua dottrina di fede dà credibilità se ne deduce chiaramente che egli è nato e vissuto in Palestina,figlio di Palestinesi e che quindi NON poteva essere biondo con gli occhi azzurri.
  • 5)Entra in scena mia madre appena tornata dal lavoro che interrompe questo siparietto e mi fa perdere la conclusione di una chicca del genio che sostiene convintamente un qualcosa a riguardo della madonna che non ho ben capito,ma non sapeva che per la dottrina cattolica fosse vergine.
  • Chiuso il siparietto sono rimasta per un oretta buona a ridere,dopo sono sprofondata a letto(ero stanca)e sono caduta in catalessi ripensando a quell'oltraggio all'intelligenza a cui avevo appena assistito.
  • La prossima volta che mi avventurerò in discussioni teologiche con mia sorella quasi quasi accendo il registratore vocale e metto l'audio sul blog come monito alle pecorelle di passaggio e come spiegazione della mia fierezza atea e illuminista.
  • Nel caso il post vi abbia divertito prometto aggiornamenti quanto prima...credo di aver trovato un modo alternativo di passare le mie serate...divertendomi gratis!!!!
  • Se mia sorella può considerarsi un ritratto del credente medio Italiano capisco perché la CCAR abbia tanta presa su questi cervelli pieni di ragnatele....

sabato 25 ottobre 2008

IL governo rende l'acqua privatizzabile,i "mezzi di informazione" tacciono.

  • Mi ero resa conto da parecchio che l'informazione in Italia "ogni tanto omettesse" di raccontarci qualche "particolare" che pure ci riguarderebbe in prima persona,ma oggi ho superato il limite del disincanto.
  • Ne vengo a conoscenza soltanto adesso,e da quello che leggo su internet(sempre sia benedetto) se ne è parlato poco.
  • Ad Agosto di quest'anno è passato in parlamento un decreto per privatizzare l'acqua o,per essere più precisi,per rendere privatizzabile l'acqua(differenze sottili,ma pur differenze).
  • No,non me l'hanno detto nè i "facinorosi"mistificatori attentatori dell'ordine pubblico nè me lo hanno raccontato a colazione i comunisti sovietici,ho trovato la notizia su questo blog.

  • Io,che non entro nella logica di questi provvedimenti criminali,sarà per tara di natura,non riesco a concepire il fatto che una notizia simile possa non diventare oggetto di dibattito pubblico,ma che al contrario passi volutamente inosservata da parte dei mezzi di informazione.
  • Trovo allucinante che l'opposizione...che ha fatto l'opposizione??
  • Il Partito Democratico ha votato a favore.
  • Il decreto legge in questione è questo,l'articolo incriminato il comma 1 del 23 bis
  • Trascrivo quì

  • Art. 23-bis.Servizi pubblici locali di rilevanza economica

  • Le disposizioni del presente articolo disciplinano l’affidamento e la gestione dei servizi pubblici locali di rilevanza economica, in applicazione della disciplina comunitaria e al fine di favorire la più ampia diffusione dei principi di concorrenza, di libertà di stabilimento e di libera prestazione dei servizi di tutti gli operatori economici interessati alla gestione di servizi di interesse generale in ambito locale, nonche’ di garantire il diritto di tutti gli utenti alla universalità ed accessibilità dei servizi pubblici locali ed al livello essenziale delle prestazioni, ai sensi dell’articolo 117, secondo comma, lettere e) e m), della Costituzione, assicurando un adeguato livello di tutela degli utenti, secondo i principi di sussidiarietà, proporzionalità e leale cooperazione. Le disposizioni contenute nel presente articolo si applicano a tutti i servizi pubblici locali e prevalgono sulle relative discipline di settore con esse incompatibili.

  • Dopo,anzi prima, i tentativi del governo di privatizzare sempre di più la scuola pubblica,non poteva mancare la privatizzazione dei beni primari.

  • Questi signori in giacca e cravatta o a volte in mutande,prima di accedere a qualunque carica pubblica andrebbero istruiti su molte cose,la lezione n.1 potrebbe essere che l'acqua è un bene primario e indispensabile per la vita sul nostro pianeta.
  • Forse chi porta avanti simili iniziative scellerate non sà che ogni anno nel mondo muiono decine di migliaia di persone per carenza d'acqua,che nel terzo e quarto mondo circa 1 miliardo e mezzo di persone soffrono la carenza,di acqua.
  • Terzo mondo: è allarme per la carenza d'acqua

  • Oggi si celebra il World water day. Un rapporto dell'Oms avverte: oltre un miliardo di persone prive di acqua potabile
  • MILANO - Oltre un miliardo di persone vive senza acqua potabile.
  • Oltre 3,4 milioni di uomini, donne e bambini muoiono ogni anno per malattie legate alla carenza di acqua.
  • Miliardi di dollari vengono spesi in tutto il mondo per porre rimedio da un lato alla siccità dall'altro alle alluvioni.
  • Sono solo alcuni dei dati diffusi dall'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) in vista della Giornata mondiale dell'acqua che viene celebrata oggi. IL «WATER DIVIDE»-
  • La Terra è ricoperta per oltre due terzi di acqua, ma solo il 2,5% delle acque presenti sul pianeta è bevibile senza dover ricorrere a costosi processi di desalinizzazione.A causa poi del fatto che gran parte dell'acqua bevibile è sotto forma ghiacciata, si stima che l'acqua realmente utilizzabile sia inferiore all'1%.
  • Gli idrogeologi ritengono che il flusso annuale di acqua bevibile sia compreso tra 35.000 e 50.000 Km cubi.

  • A causa di ragioni climatiche e al duplice fattore dell'inquinamento industriale e dell'utilizzo di pesticidi e fertilizzanti in agricoltura le scorte di acqua bevibile stanno tuttavia diminuendo.
  • Per questo motivo l'Oms ha lanciato un vero e proprio allarme legato in particolare al fatto che la disponibilità d'acqua per i Paesi del Terzo Mondo sta diminuendo più rapidamente che sul resto del pianeta. Per due ragioni: da un lato la crescita demografica che tocca soprattutto Asia ed Africa e che porterà a raggiungere il 7 miliardi e 800 milioni di abitanti nel 2025.

  • Dall'altro il fatto che le risorse d'acqua potabile sono, per motivi climatici, prevalentemente presenti nell'emisfero nord del pianeta come emerge dal grafico in alto.
  • Il divario tra il Nord e il Sud del mondo relativamente alla disponibilità di acqua è quindi in aumento.

  • Oltre il 40% dell'umanità vive in cattive condizioni di igiene a causa della mancanza d'acqua.

  • E solo a causa di infezioni dovute a contaminazioni batteriche dell'acqua, come quelle provocate dal batterio Shigella, muoiono 2,2 milioni di bambini ogni anno.
  • Gli stagni sono spesso la sola fonte d'acqua in molti Paesi del Terzo Mondo (Foto Oms)
  • Onu, ogni anno muoiono 1,8 milioni di bambini

  • Secondo il Rapporto 2006 dell’Undp, oggi nel mondo 1,1 miliardi di persone non hanno possibilità di accedere in modo regolare ad acqua pulita e in 2,6 miliardi non hanno accesso a servizi igienico-sanitari adeguati

  • Quanti bambini moriranno per mancanza di acqua potabile e di una toilette nel tempo che si impiega a leggere questo indovinello? Uno.E un altro tra venti secondi.
  • Lo dice il Rapporto sullo sviluppo umano 2006,
  • Al di là della scarsità: il potere, la povertà e la crisi idrica globale, commissionato dal Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo (Undp).
  • I numeri snocciolati nel documento, un tomo di 500 pagine, sono impressionanti:oggi nel mondo 1,1 miliardi di persone non hanno possibilità di accedere in modo regolare ad acqua pulita e in 2,6 miliardi non hanno accesso a servizi igienico-sanitari adeguati.
  • Il risultato è che ogni anno muoiono di diarrea 1,8 milioni di bambini, una cifra che fa di questa malattia la seconda maggiore causa di mortalità infantile a livello globale: nel 2004 la diarrea ha fatto sei volte più vittime di tutte le guerre e i conflitti in atto nel mondo.
  • Inoltre, la raccolta dell'acqua da pozzi spesso lontani dai villaggi toglie 4 ore al giorno alle donne africane e 443 milioni di giorni di scuola vanno persi per malattie legate all'acqua.
  • Senza contare che quasi il 50 per cento di tutte le persone che vivono nei paesi in via di sviluppo soffre di un problema sanitario causato da carenze idriche e igienico-sanitarie.
  • Oltre ai drammatici costi umani, la crisi idrica e igienico- sanitaria frena la crescita economica:
  • l’Africa sub-sahariana perde ogni anno il 5% del Prodotto interno lordo, cifra di gran lunga superiore a quello che la regione riceve in aiuti.

  • Adesso sarebbe interessante sapere se tutti i votanti Partito delle libertà alle ultime elezioni sono d'accordo con questo provvedimento,e altrettanto interessante sarebbe sapere se i votanti Partito Democratico hanno infilato la scheda nell'urna con l'intenzione di vedersi rappresentati da delle mummie che annuiscono col capo a ogni genere di becero intento legislativo del governo.

  • Ecco appunto,prima di mandare simili personaggi nei palazzi di potere delegandoli di prendere delle decisioni così importanti sarebbe doveroso informarsi,togliere momentaneamente il cervello dal cellophane e ragionare.

  • Chiedo davvero troppo?

venerdì 24 ottobre 2008

Il programma di Cossiga....tentazioni di regime in Parlamento

  • I virus pericolosi andrebbero stroncati sul nascere per non correre il rischio che si diffondano e diventino endemici.
  • Non sappiamo se qualche insidioso parassita abbia colpito Francesco Cossiga inducendolo a rilasciare un'intervista delirante sul quotidiano QN.
  • Ciò che ci preoccupa è che il Cossiga pensiero possa fare proseliti.
  • Citiamo dal Quotidiano Nazionale: ''Non esagero, credo davvero che il terrorismo tornera' ad insanguinare le strade di questo Paese.
  • E non vorrei che ci si dimenticasse che le Brigate Rosse non sono nate nelle fabbriche ma nelle universita'.
  • Quanto alla possibilita' di usare la forza pubblica espressa dal presidente del Consiglio,Silvio Berlusconi, Cossiga ha detto:
  • "Maroni dovrebbe fare quello che feci io quando ero ministro dell'Interno'',ha continuato. In primo luogo lasciare perdere gli studenti dei licei, perche' pensi a cosa succederebbe se un ragazzino di dodici anni rimanesse ucciso o gravemente ferito...''.
  • ''Lasciar fare gli universitari - ha continuato-Ritirare le forze di polizia dalle strade e dalle universita',infiltrare il movimento con agenti provocatori pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino i negozi, diano fuoco alle macchine e mettano a ferro e fuoco le citta'''.
  • ''Dopo di che, forti del consenso popolare,il suono delle sirene delle ambulanze dovra' sovrastare quello delle auto di polizia e carabinieri'',ha affermato Cossiga.
  • "'Nel senso che le forze dell'ordine non dovrebbero avere pieta' e mandarli tutti in ospedale - ha continuato -
  • Non arrestarli, che tanto poi i magistrati li rimetterebbero subito in liberta',ma picchiarli e picchiare a sangue anche quei docenti che li fomentano''.
  • ''Soprattutto i docenti - ha sottolineato - Non dico quelli anziani, certo, ma le maestre ragazzine si'.

  • E se qualche esaltato dovesse prendere sul serio quelle che a qualcuno potrebbero suonare come solite e ininfluenti provocazioni?

  • Se qualcuno decidesse di picchiare a sangue uno studente forte di questo avallo preventivo dell'ex capo dello Stato?
  • Articolo tratto da Articolo21.info L'articolo postato credo che riassuma già tutto,ed è ovvio che di fronte a simili esternazioni non si può passare sopra come se niente fosse.

  • Il senatore a vita ed ex presidente della Repubblica Italiana Francesco Cossiga è andato chiaramente oltre,oltre la Costituzione,oltre la legalità,oltre ogni Diritto Italiano o internazionale.

  • La cosa più ovvia è chiederne le dimissioni,ma purtroppo è noto come ogni prezzolato politicante che si rispetti sia ben saldamente attaccato alla poltrona.
  • Ma a questo punto anche se ci accontentassimo delle scuse sarebbe ben poco.
  • Dato che è ovvio che ormai la fase di transizione è terminata e che siamo davvero ufficialmente entrati nel regime,l'unica adesso è cominciare a fare seriamente Resistenza...

  • Nessuno può venire a dirmi che questo NON è fascismo,perchè io ho studiato che erano i fascisti quelli che eliminavano il dissenso tramite il ricorso alla violenza.

  • E la smentita di Berlusconi,che prima dice di voler dare istruzioni al ministro dell'interno su come istruire le forze dell'ordine per mandarle a manganellare gli studenti e i professori "rivoltosi",e dopo afferma con un candido quanto la sua faccia "Mai detto nè pensato di mandare la polizia nelle scuole",non mi fà di certo cambiare idea.

  • Si è comiciato con una legge che vieta le intercettazioni,poi una che garantisca l'immunità al premier e alle altre 3 maggiori cariche dello stato,una vicenda Alitalia gestita in modo becero a talmente autarchico da far sembrare Mussolini un cosmopolita convinto,vicenda di cui pagherà le spese il cittadino Italiano,e adesso si continua minacciando di reprimere con la forza chi esprime il proprio dissenso.

  • L'onorevole Cossiga questa volta l'ha sparata veramente TROPPO grossa,e le scuse non bastano.

In una normale democrazia le sue dichiarazioni avrebbero già scatenato un putiferio,con i giornalisti che lo incalzavano sotto casa,le altre cariche istituzionali che prendevano le distanze alla velocità della luce e il parlamento che lo invitava a dimettersi.

  • Non è ammissibile che quì si risolva tutto con un buffetto sulla mano.

  • Indignatissima

  • Anticlericale89

mercoledì 22 ottobre 2008

E dopo i manganelli agli studenti non puo' mancare la bibbia nelle scuole

  • (ASCA) - Citta' del Vaticano, 21 ott - Un'ora di Bibbia obbligatoria per tutti gli studenti italiani, e non solo per chi sceglie di frequentare l'ora di religione cattolica, perche' e' importante ''conoscere il grande codice della nostra cultura e riuscire a capire la nostra identita'''.

  • La proposta e' stata lanciata questa mattina,durante un incontro con i giornalisti per presentare le tappe finali del Sinodo dei Vescovi in corso in Vaticano, da mons.Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio consiglio per la cultura.
  • E' una proposta, ha specificato il prelato, fatta ''da italiano'' per ''la scuola italiana'',nel solco dell'iniziativa dell'associazione laica di cultura biblica ''Biblia'', promossa, tra gli altri, da Umberto Eco e che aveva gia' lanciato la proposta al governo quando era ministro della della Pubblica istruzione il linguista Tullio De Mauro, suscitando il suo grande interesse.
  • L'ora di Bibbia, per mons. Ravasi, non va vista in alternativa ma in affiancamento all'Insegnamento facoltativo della religione cattolica nelle scuole pubbliche che, ha aggiunto, e' ''componente fondante dell'identita' nazionale''.
  • E dopo che oggi il premier B. aveva annunciato manganellate per gli studenti che,esercitando il loro diritto allo sciopero,occupavano le sedi universitarie per protestare contro l'ennesima legge Vergogna del suo governo,arriva anche questo affondo al già scarso livello di democrazia di questo paese.
  • Vogliono la lettura obbligata della bibbia a scuola;
  • Per tutti,in modo che nessuno possa sottrarsi!!!!Maledetti infami.

  • Non gli basta più l'ora di indottrinamento teologico nella scuola pubblica,ora facoltativa solo su carta,poiché molto spesso mancano ore e materie alternative e chi non se ne avvale è costretto comunque a restare a lezione.
  • Adesso vogliono l'ora di lettura della bibbia "obbligatoria" nelle classi.
  • Per che cosa poi?
  • Non è ancora chiaro a questi signori che con noi nuove generazioni hanno già fallito miseramente?
  • Che a parte pochi invasati guaribili la maggior parte di noi,quando non si dichiara ateo o agnostico,è comunque un credente "fai da se"?

  • Signori mettetevi l'anima in pace;

  • Noi ce ne freghiamo altamente di voi,della vostra fede,delle vostre regole.
  • Siete destinati a fallire miseramente,e probabilmente se non riceveste aiuti infami dalla nostra politica sareste già con l'acqua alla gola ad annaspare nel tentativo vano di non andare a fondo.

  • La bibbia a scuola non riuscirete mai a farla passare.

  • E anche se passasse io impedirei ai professori di leggerla(Ahahahahaha),e sono convinta che non sarei la sola.
  • E anche se riuscissero a leggerla sarebbe solo un ora dove noi studenti ci faremmo i cazzi nostri in barba ai deliri del VOSTRO libro sacro.
  • Un pò come è attualmente l'ora di religione cattolica,dove il professore parla e gli studenti
  1. a)parlano
  2. b)fanno i compiti per l'ora dopo
  3. c)anticipano i compiti per il giorno dopo;o per la settimana dopo,tutto pur di non dar retta ai professori pagati dallo stato Italiano e scelti dal vescovo Vaticano.
  • Chiunque voglia riportare la scuola pubblica ai tempi del ventennio fascista se la vedrà dura questa volta.
  • Non vincerete mai,politici neo fascisti corrotti,ecclesiastici arroganti che pretendono di imporre a tutti la loro religione,non vincerete mai.
  • L'Italia è laica;
  • Fate pena,pena,perchè credete davvero che tutti non vedano l'ora di leggere la bibbia a scuola,perchè siete incapaci di guardare la realtà:
  • Non avete piu potere sulle nostre coscienze.
  • Noi laici e non cattolicisti ci siamo,e siamo forti oggi,poichè siamo consapevoli di noi stessi.
  • E voi su di noi non avete nessun potere,meno che mai quello di convertirci.
  • Noi non ci convertiremo mai alla vostra religione,e voi non avrete mai il diritto di imporla nelle scuole pubbliche,nelle NOSTRE scuole.
  • Il 20 Settembre 1870 qualcuno combattè e mori per la nostra libertà.
  • Per liberarci da voi,avvoltoi.
  • Combatteremo ancora se sarà necessario,ma arriverà il giorno in cui laicità sarà,con buona pace vostra e dei vostri sproloqui antidemocratici.
  • Andate a dettare legge in Vaticano,invece di cercare quasi ogni giorno di infangare la nostra Repubblica,la Repubblica Italiana che non può permettere che una religione sia imposta con la forza tramite le sue scuole.
  • In caso contrario,se con i tempi che corrono e la classe politica prezzolata che ci governa,proposte simile dovessero passare,il popolo laico insorgerà e si farà sentire.
Saluti Anticlericale89 non manipolabile

Berlusconi come Mussolini-Ma non ci fermeranno MAI!!

Il neo-duce questa mattina tuonava

    • Berlusconi convoca una conferenza stampa a Palazzo Chigi per mandare un avvertimento agli studenti: "Non permetterò l'occupazione delle università. L'occupazione di luoghi pubblici non è la dimostrazione dell'applicazione della libertà, non è un fatto di democrazia, è una violenza nei confronti degli altri studenti che vogliono studiare".

    • Poi, rivolto a una giornalista che aveva posto la domanda, aggiunge:

    • "Avete 4-5 anni per fare il callo su queste cose.
    • Io non retrocederò di un millimetro".
    • Dichiarazioni che hanno fatto scattare la dura prelica del segretario del Pd Walter Veltroni.
    • "Il premier - ha replicato - soffia sul fuoco, il disagio sociale non è una questione di ordine pubblico: mi chiedo se in questo Paese è ancora possibile dissentire".
    • Ordini al Viminale. Intanto però Berlusconi intende andare avanti. "Convocherò oggi - ha chiarito - il ministro degli Interni, e darò a lui istruzioni dettagliate su come intervenire attraverso le forze dell'ordine per evitare che questo possa succedere".
    • In un secondo momento Roberto Maroni ha reso noto che l'appuntamento tra i due è per le 17. "La realtà di questi giorni - ha detto ancora il premier - è la realtà di aule piene di ragazzi che intendono studiare e i manifestanti sono organizzati dall'estrema sinistra, molto spesso, come a Milano, dai centri sociali e da una sinistra che ha trovato il modo di far passare nella scuola delle menzogne e portare un'opposizione nelle strade e nelle piazze alla vita del nostro governo".

    • La risposta degli studenti fortunatamente non si è fatta attendere.

    • In fermento anche gli studenti delle medie superiori.
    • A Roma due cortei Davanti Montecitorio lezione di studenti e professori del liceo Augusto
    • ROMA - Non accennano a diminuire le proteste del mondo della scuola contro la riforma Gelmini.

    • A Roma la polizia blocca e poi autorizza una lezione davanti Montecitorio di una cinquantina fra studenti e professori del liceo Augusto.

    • Gli studenti a Berlusconi: "Non ci fermeremo"."Dal presidente del Consiglio non ci aspettavamo certo provocazioni questo tipo", dice Luca De Zolt, portavoce nazionale della Rete degli studenti medi, replicando alle dichiarazioni di Berlusconi che questa mattina ha annunciato un incontro col ministro dell'Interno per studiare "come intervenire attraverso le forze dell'ordine per evitare che possano accadere" occupazioni di scuole e università.

    • "Le parole pronunciate da Berlusconi sono di disprezzo" verso gli studenti, replica Stefano Vitale dell'Unione degli studenti di Roma.

    • La mobilitazione "non si arresterà di fronte a quelle che appaiono come intimidazioni di bassa levatura",annunciano anche gli studenti universitari dell'assemblea permanente dell'ateneo di Siena.

    • L'Unione degli Studenti fa sapere che ci sono manifestazione, praticamente in tutta Italia, in vista anche di quella nazionale del 14 novembre:

    • da Catania all'Aquila, da Perugia a Reggio Calabria e Catanzaro, e poi ancora previste assemblee anche a Napoli, Roma, Firenze, Bologna, Teramo e Macerata.

    • Università.
    • A Milano al termine della lezione all'aperto tenuta sotto la statua di Vittorio Emanuele II, in piazza Duomo, gli studenti dell'università degli Studi hanno formato un corteo non autorizzato diretto verso la facoltà di scienze politiche.

    • Questa mattina all'Università La Sapienza di Roma gli studenti hanno chiuso con lucchetti e catene il dipartimento di Fisica in segno di protesta.

    • A Bari circa 500 studenti partecipano all'assemblea in corso nell'aula C dell'ateneo.

    Articoli tratti da Repubblica.it

    • Non sò a chi frequenta questo sito,ma a me questo premier che impiega la polizia per far retate contro chi sciopera giustamente ricorda vagamente un altra personalità pseudo-politica Italiana.

    • NON CI FERMERANNO MAI!!
    • Occupiamo scuole e università,occupiamo tutto,fermiamo forzatamente l'Italia!!

    • Il governo deve stare al nostro servizio,non essere dittatoriale e pensare ai suoi miserabili interessi!

    • Berlusconi VERGOGNA!!
    • Vogliono guerra?Avranno guerra!!