sabato 7 giugno 2008

Gay Pride:alla faccia delle brutte facce...
  • Hanno sfilato mezzo milione di persone secondo gli organizzatori. Secondo le forze dell'ordine erano invece in 10/20.000,ma questo nell'Italietta clerico fascista e'una ulteriore conferma del successo della manifestazione.
  • Si sa'le manifestazioni scomode a "loro" secondo i dati ufficiali non devono MAI raccogliere una partecipazione superiore a qualche migliaio.

  • Fortunatamente di ciò che non aggrada le brutte facce e le menti dementi che in questi giorni ci hanno deliziato con le loro perle antiPryde non ce ne frega niente.

Certo,sarebbe perlomeno simpatico che si limitassero a sparare cavolate senza intralciare la vita pubblica,ma dopo questo successo per la comunità GLTB,credo che la risposta sia già stata data da tutti coloro che oggi hanno marciato per ricordare a questi nemici della libertà altrui che i diritti sono di tutti,non di una categoria di privilegiati.

Ovviamente non che si arrendano facilmente;durante il corteo un gruppetto di militanti ai movimenti neofascisti, movimenti che,occorre doverosamente ricordare,ad ogni tornata elettorale corrono in parlamento,hanno provato a creare disordini,fortunatamente senza riuscire nei loro intenti. Secondo alcune fonti erano persino armati di coltelli.

Gente che corre per il parlamento.Mah,ma non era vietato ricostruire il partito fascista?Questi che fanno? Stanno a piede libero?? completamente libero????

Comunque neutralizzati i deficienti fanatici la manifestazione e'proseguita,fra nozze simboliche e carri allegorici.

  • In piazza S.Pietro (territorio Italiano,abusivamente occupato 2000anni fa'circa da una terribile setta che e'riuscita a farsi perseguitare persino dai tolleranti antichi Romani,ai cui di solito non fregava niente che ognuno pregasse tutti i dei pagani che voleva,purché pagasse le tasse(come ci resterebbero oggi vedendo che e'lo stato che paga le tasse alla chiesa?)) un gruppo di NO-VAT ha fatto irruzione sventolando un cartellone con scritto:

"Facciamo Breccia,il Vaticano occupa l'Italia,noi occupiamo il Vaticano".

  • Poi sono stati cacciati fuori,si presume da quei pagliacci armati che qualcuno chiama guardia svizzera,ma solo per prenderli per il culo ovviamente,non essendo questi in grado di fare paura nemmeno a quel codardo del papa,abbigliati come sono.
Adesso qualcuno spererà,invano,che questo importante successo sia un monito ben saldo nelle menti di quei mezzi cretini fascisti e filo-papali che stanno attualmente al governo.
Ma invece,purtroppo non c'e'da stare troppo a gongolare,
bisogna affilare le armi e tenere le antenne tese.
Roma non e'di quel miserabile in tonaca bianca.

Roma e'la capitale d'Italia,un Italia che ancora non c'e',e che bisogna costruire giorno dopo giorno o scappare. Adesso devono portare rispetto,anche e soprattutto perché le loro fesserie non fanno che alimentare odio e intolleranza ai danni di chi ritenuto "contro natura"

Ultimo caso 2 ragazzi Napoletani pestati perché omosessuali.

Proprio nel giorno di quel GayPride che secondo il nuovo ministro della repubblica Vaticana-Italiana era una mera trovata esibizionistica.

Adesso,destra o sinistra,fascisti comunisti mafiosi e contaballe che siate al governo,

Dovete riconoscere chi e'diverso da voi.

Adesso pretendiamo una legge contro l'omofobia,con pene dure non una semplice multa. Adesso dovete darci i PACS.

Non i dico,i cus o come cavolo li volete chiamare

  • VOGLIAMO I PACS!!!!!! E vogliamo anche i matrimoni Gay.Perché è GIUSTO.
  • E le adozioni. Non siete nessuno per dire che e'sbagliato.

Cari politici,voi siete al nostro servizio,quindi limitatevi a obbedire. Se la gente paga i vostri stipendi stellari non e'per fare decidere a voi. Siete semplicemente alle nostre dipendenze.Dipendenti niente di più.

E smettetela di fare mantenere a noi quel parassita del papa.

Vada a lavorare,che diamine!!!!!!
BAMBOCCIONE!!!!! http://http//www.repubblica.it/2006/05/gallerie/cronaca/gaypride-corteo/1.html qui'una fotogallery dal sito "Repubblica on-line"

Nessun commento: