mercoledì 22 ottobre 2008

E dopo i manganelli agli studenti non puo' mancare la bibbia nelle scuole

  • (ASCA) - Citta' del Vaticano, 21 ott - Un'ora di Bibbia obbligatoria per tutti gli studenti italiani, e non solo per chi sceglie di frequentare l'ora di religione cattolica, perche' e' importante ''conoscere il grande codice della nostra cultura e riuscire a capire la nostra identita'''.

  • La proposta e' stata lanciata questa mattina,durante un incontro con i giornalisti per presentare le tappe finali del Sinodo dei Vescovi in corso in Vaticano, da mons.Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio consiglio per la cultura.
  • E' una proposta, ha specificato il prelato, fatta ''da italiano'' per ''la scuola italiana'',nel solco dell'iniziativa dell'associazione laica di cultura biblica ''Biblia'', promossa, tra gli altri, da Umberto Eco e che aveva gia' lanciato la proposta al governo quando era ministro della della Pubblica istruzione il linguista Tullio De Mauro, suscitando il suo grande interesse.
  • L'ora di Bibbia, per mons. Ravasi, non va vista in alternativa ma in affiancamento all'Insegnamento facoltativo della religione cattolica nelle scuole pubbliche che, ha aggiunto, e' ''componente fondante dell'identita' nazionale''.
  • E dopo che oggi il premier B. aveva annunciato manganellate per gli studenti che,esercitando il loro diritto allo sciopero,occupavano le sedi universitarie per protestare contro l'ennesima legge Vergogna del suo governo,arriva anche questo affondo al già scarso livello di democrazia di questo paese.
  • Vogliono la lettura obbligata della bibbia a scuola;
  • Per tutti,in modo che nessuno possa sottrarsi!!!!Maledetti infami.

  • Non gli basta più l'ora di indottrinamento teologico nella scuola pubblica,ora facoltativa solo su carta,poiché molto spesso mancano ore e materie alternative e chi non se ne avvale è costretto comunque a restare a lezione.
  • Adesso vogliono l'ora di lettura della bibbia "obbligatoria" nelle classi.
  • Per che cosa poi?
  • Non è ancora chiaro a questi signori che con noi nuove generazioni hanno già fallito miseramente?
  • Che a parte pochi invasati guaribili la maggior parte di noi,quando non si dichiara ateo o agnostico,è comunque un credente "fai da se"?

  • Signori mettetevi l'anima in pace;

  • Noi ce ne freghiamo altamente di voi,della vostra fede,delle vostre regole.
  • Siete destinati a fallire miseramente,e probabilmente se non riceveste aiuti infami dalla nostra politica sareste già con l'acqua alla gola ad annaspare nel tentativo vano di non andare a fondo.

  • La bibbia a scuola non riuscirete mai a farla passare.

  • E anche se passasse io impedirei ai professori di leggerla(Ahahahahaha),e sono convinta che non sarei la sola.
  • E anche se riuscissero a leggerla sarebbe solo un ora dove noi studenti ci faremmo i cazzi nostri in barba ai deliri del VOSTRO libro sacro.
  • Un pò come è attualmente l'ora di religione cattolica,dove il professore parla e gli studenti
  1. a)parlano
  2. b)fanno i compiti per l'ora dopo
  3. c)anticipano i compiti per il giorno dopo;o per la settimana dopo,tutto pur di non dar retta ai professori pagati dallo stato Italiano e scelti dal vescovo Vaticano.
  • Chiunque voglia riportare la scuola pubblica ai tempi del ventennio fascista se la vedrà dura questa volta.
  • Non vincerete mai,politici neo fascisti corrotti,ecclesiastici arroganti che pretendono di imporre a tutti la loro religione,non vincerete mai.
  • L'Italia è laica;
  • Fate pena,pena,perchè credete davvero che tutti non vedano l'ora di leggere la bibbia a scuola,perchè siete incapaci di guardare la realtà:
  • Non avete piu potere sulle nostre coscienze.
  • Noi laici e non cattolicisti ci siamo,e siamo forti oggi,poichè siamo consapevoli di noi stessi.
  • E voi su di noi non avete nessun potere,meno che mai quello di convertirci.
  • Noi non ci convertiremo mai alla vostra religione,e voi non avrete mai il diritto di imporla nelle scuole pubbliche,nelle NOSTRE scuole.
  • Il 20 Settembre 1870 qualcuno combattè e mori per la nostra libertà.
  • Per liberarci da voi,avvoltoi.
  • Combatteremo ancora se sarà necessario,ma arriverà il giorno in cui laicità sarà,con buona pace vostra e dei vostri sproloqui antidemocratici.
  • Andate a dettare legge in Vaticano,invece di cercare quasi ogni giorno di infangare la nostra Repubblica,la Repubblica Italiana che non può permettere che una religione sia imposta con la forza tramite le sue scuole.
  • In caso contrario,se con i tempi che corrono e la classe politica prezzolata che ci governa,proposte simile dovessero passare,il popolo laico insorgerà e si farà sentire.
Saluti Anticlericale89 non manipolabile

1 commento:

Crocco1830 ha detto...

"conoscere il grande codice della nostra cultura e riuscire a capire la nostra identità". Il problema sta in questa frase.
La bibbia può assumere valore di codice (di diritto pubblico?,) solo nel momento in cui la religione esce dalla sfera privata e si assume a esigenza pubblica e generale.
E' un tentativo che è portato avanti da molto tempo. E nel momento in cui un governo che accoglie ogni proposta clericale, vuole mandare la polizia nelle università per imporre una riforma scolastica, la proposta dell'ecclesiastico cade, come si dice, a fagiuolo.