sabato 25 ottobre 2008

IL governo rende l'acqua privatizzabile,i "mezzi di informazione" tacciono.

  • Mi ero resa conto da parecchio che l'informazione in Italia "ogni tanto omettesse" di raccontarci qualche "particolare" che pure ci riguarderebbe in prima persona,ma oggi ho superato il limite del disincanto.
  • Ne vengo a conoscenza soltanto adesso,e da quello che leggo su internet(sempre sia benedetto) se ne è parlato poco.
  • Ad Agosto di quest'anno è passato in parlamento un decreto per privatizzare l'acqua o,per essere più precisi,per rendere privatizzabile l'acqua(differenze sottili,ma pur differenze).
  • No,non me l'hanno detto nè i "facinorosi"mistificatori attentatori dell'ordine pubblico nè me lo hanno raccontato a colazione i comunisti sovietici,ho trovato la notizia su questo blog.

  • Io,che non entro nella logica di questi provvedimenti criminali,sarà per tara di natura,non riesco a concepire il fatto che una notizia simile possa non diventare oggetto di dibattito pubblico,ma che al contrario passi volutamente inosservata da parte dei mezzi di informazione.
  • Trovo allucinante che l'opposizione...che ha fatto l'opposizione??
  • Il Partito Democratico ha votato a favore.
  • Il decreto legge in questione è questo,l'articolo incriminato il comma 1 del 23 bis
  • Trascrivo quì

  • Art. 23-bis.Servizi pubblici locali di rilevanza economica

  • Le disposizioni del presente articolo disciplinano l’affidamento e la gestione dei servizi pubblici locali di rilevanza economica, in applicazione della disciplina comunitaria e al fine di favorire la più ampia diffusione dei principi di concorrenza, di libertà di stabilimento e di libera prestazione dei servizi di tutti gli operatori economici interessati alla gestione di servizi di interesse generale in ambito locale, nonche’ di garantire il diritto di tutti gli utenti alla universalità ed accessibilità dei servizi pubblici locali ed al livello essenziale delle prestazioni, ai sensi dell’articolo 117, secondo comma, lettere e) e m), della Costituzione, assicurando un adeguato livello di tutela degli utenti, secondo i principi di sussidiarietà, proporzionalità e leale cooperazione. Le disposizioni contenute nel presente articolo si applicano a tutti i servizi pubblici locali e prevalgono sulle relative discipline di settore con esse incompatibili.

  • Dopo,anzi prima, i tentativi del governo di privatizzare sempre di più la scuola pubblica,non poteva mancare la privatizzazione dei beni primari.

  • Questi signori in giacca e cravatta o a volte in mutande,prima di accedere a qualunque carica pubblica andrebbero istruiti su molte cose,la lezione n.1 potrebbe essere che l'acqua è un bene primario e indispensabile per la vita sul nostro pianeta.
  • Forse chi porta avanti simili iniziative scellerate non sà che ogni anno nel mondo muiono decine di migliaia di persone per carenza d'acqua,che nel terzo e quarto mondo circa 1 miliardo e mezzo di persone soffrono la carenza,di acqua.
  • Terzo mondo: è allarme per la carenza d'acqua

  • Oggi si celebra il World water day. Un rapporto dell'Oms avverte: oltre un miliardo di persone prive di acqua potabile
  • MILANO - Oltre un miliardo di persone vive senza acqua potabile.
  • Oltre 3,4 milioni di uomini, donne e bambini muoiono ogni anno per malattie legate alla carenza di acqua.
  • Miliardi di dollari vengono spesi in tutto il mondo per porre rimedio da un lato alla siccità dall'altro alle alluvioni.
  • Sono solo alcuni dei dati diffusi dall'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) in vista della Giornata mondiale dell'acqua che viene celebrata oggi. IL «WATER DIVIDE»-
  • La Terra è ricoperta per oltre due terzi di acqua, ma solo il 2,5% delle acque presenti sul pianeta è bevibile senza dover ricorrere a costosi processi di desalinizzazione.A causa poi del fatto che gran parte dell'acqua bevibile è sotto forma ghiacciata, si stima che l'acqua realmente utilizzabile sia inferiore all'1%.
  • Gli idrogeologi ritengono che il flusso annuale di acqua bevibile sia compreso tra 35.000 e 50.000 Km cubi.

  • A causa di ragioni climatiche e al duplice fattore dell'inquinamento industriale e dell'utilizzo di pesticidi e fertilizzanti in agricoltura le scorte di acqua bevibile stanno tuttavia diminuendo.
  • Per questo motivo l'Oms ha lanciato un vero e proprio allarme legato in particolare al fatto che la disponibilità d'acqua per i Paesi del Terzo Mondo sta diminuendo più rapidamente che sul resto del pianeta. Per due ragioni: da un lato la crescita demografica che tocca soprattutto Asia ed Africa e che porterà a raggiungere il 7 miliardi e 800 milioni di abitanti nel 2025.

  • Dall'altro il fatto che le risorse d'acqua potabile sono, per motivi climatici, prevalentemente presenti nell'emisfero nord del pianeta come emerge dal grafico in alto.
  • Il divario tra il Nord e il Sud del mondo relativamente alla disponibilità di acqua è quindi in aumento.

  • Oltre il 40% dell'umanità vive in cattive condizioni di igiene a causa della mancanza d'acqua.

  • E solo a causa di infezioni dovute a contaminazioni batteriche dell'acqua, come quelle provocate dal batterio Shigella, muoiono 2,2 milioni di bambini ogni anno.
  • Gli stagni sono spesso la sola fonte d'acqua in molti Paesi del Terzo Mondo (Foto Oms)
  • Onu, ogni anno muoiono 1,8 milioni di bambini

  • Secondo il Rapporto 2006 dell’Undp, oggi nel mondo 1,1 miliardi di persone non hanno possibilità di accedere in modo regolare ad acqua pulita e in 2,6 miliardi non hanno accesso a servizi igienico-sanitari adeguati

  • Quanti bambini moriranno per mancanza di acqua potabile e di una toilette nel tempo che si impiega a leggere questo indovinello? Uno.E un altro tra venti secondi.
  • Lo dice il Rapporto sullo sviluppo umano 2006,
  • Al di là della scarsità: il potere, la povertà e la crisi idrica globale, commissionato dal Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo (Undp).
  • I numeri snocciolati nel documento, un tomo di 500 pagine, sono impressionanti:oggi nel mondo 1,1 miliardi di persone non hanno possibilità di accedere in modo regolare ad acqua pulita e in 2,6 miliardi non hanno accesso a servizi igienico-sanitari adeguati.
  • Il risultato è che ogni anno muoiono di diarrea 1,8 milioni di bambini, una cifra che fa di questa malattia la seconda maggiore causa di mortalità infantile a livello globale: nel 2004 la diarrea ha fatto sei volte più vittime di tutte le guerre e i conflitti in atto nel mondo.
  • Inoltre, la raccolta dell'acqua da pozzi spesso lontani dai villaggi toglie 4 ore al giorno alle donne africane e 443 milioni di giorni di scuola vanno persi per malattie legate all'acqua.
  • Senza contare che quasi il 50 per cento di tutte le persone che vivono nei paesi in via di sviluppo soffre di un problema sanitario causato da carenze idriche e igienico-sanitarie.
  • Oltre ai drammatici costi umani, la crisi idrica e igienico- sanitaria frena la crescita economica:
  • l’Africa sub-sahariana perde ogni anno il 5% del Prodotto interno lordo, cifra di gran lunga superiore a quello che la regione riceve in aiuti.

  • Adesso sarebbe interessante sapere se tutti i votanti Partito delle libertà alle ultime elezioni sono d'accordo con questo provvedimento,e altrettanto interessante sarebbe sapere se i votanti Partito Democratico hanno infilato la scheda nell'urna con l'intenzione di vedersi rappresentati da delle mummie che annuiscono col capo a ogni genere di becero intento legislativo del governo.

  • Ecco appunto,prima di mandare simili personaggi nei palazzi di potere delegandoli di prendere delle decisioni così importanti sarebbe doveroso informarsi,togliere momentaneamente il cervello dal cellophane e ragionare.

  • Chiedo davvero troppo?

4 commenti:

natale ha detto...

Ecco questa è una vera notizia... Non quelle balle che dicono al TG!!! Ma si sa "in Italia ci sono cose che nessuno vi dirà" (citando, vergognandomene, fabbri fibra)... Perchè purtroppo "l'informazione di regime non vede e non sente niente" (citando, questa volta senza vergogna, i 99 posse)...

Sono stato il primo... Mitico... Ti lascio un saluto!!!

il Russo ha detto...

Cia arriveranno, ci arriveranno a privatizzarla: poi il prossimo assalto sarà all'aria che respiriamo!

Crocco1830 ha detto...

L'acqua è la risorsa economicamente più vantaggiosa per i profitti dei soliti potenti.
E' ovvio che l'informazione omologata taccia. Risponde in buona sostanza agli stessi interessi.

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Scusa anticlericale, ma cosa vuol dire ragionare?
Comunque i soldi per desanilizzare l'acqua non ci sono, ma per bombardare le persone si...
Che mondo di merda.
Un saluto.